Principale > Melanoma

Papillomi cervicali: cause, trattamento

Il papilloma sulla cervice è rappresentato da formazioni singole o multiple localizzate sulla membrana mucosa dell'organo. La causa di questa condizione è l'infezione da papillomavirus umano (HPV). Sono stati identificati oltre 180 tipi di HPV, di cui 35 penetrano nel tratto urogenitale umano. Ci sono genotipi tropici all'epitelio della pelle. La maggior parte della popolazione adulta del pianeta è infettata da questo virus. Comprovata connessione di alcuni tipi di HPV in caso di tumori maligni. Nei pazienti con carcinoma a cellule squamose della cervice, il DNA dell'HPV è stato isolato nel 95% dei casi nel campione bioptico.

Informazioni generali sul patogeno

I papillomavirus persistono nell'ambiente per diversi mesi, resistenti al cloroformio, alle radiazioni ultraviolette, ai detergenti.

In base alla loro capacità di avere un effetto di trasformazione sulle cellule epiteliali, i papillomavirus sono divisi in tre gruppi:

  • bassa;
  • media;
  • ad alto rischio (16,18 e altri).

Il papillomavirus cervicale ad alto rischio danneggia l'epitelio del canale cervicale e causa il carcinoma.

Patogenesi dell'HPV

Il virus passa nel corpo attraverso le più piccole lesioni sulla pelle o sulle mucose. Gli agenti infettivi infettano le cellule immature dello strato basale. Le cellule infette si moltiplicano e spuntano in forma di papillomi o verruche. Se l'immunità cellulare blocca il virus nel sito di fissazione, si verifica spesso una regressione inversa. L'HPV è un antigene debole, in risposta alla sua introduzione viene prodotta una quantità insufficiente di interferone endogeno, che inibisce la riproduzione del virus e la sua diffusione ai tessuti sani vicini.

Nell'uomo, l'HPV passa attraverso 2 fasi:

  • Lo stadio iniziale è uno stadio di infezione riproduttiva, quando una cellula infetta produce nuovi virioni, ma il virus non entra nel genoma della cellula ospite.
  • Stadio tardivo integrativo, quando il DNA del virus infetta il genoma della cellula infetta. In questa fase, si verifica la degenerazione delle cellule tumorali, che si conclude con il cancro.

Clinicamente, il primo stadio è transitorio, il vettore del virus è formato. Appare negli adolescenti, persone che non hanno rapporti sessuali, in donne in gravidanza sullo sfondo di una ridotta immunità.

Il secondo stadio è latente, quando il virus, oltre alla riproduzione, viene introdotto nel genoma della cellula e causa mutazioni del DNA. Un tale percorso per la riproduzione delle cellule epiteliali con DNA alterato porta allo sviluppo di un tumore.

Le particelle virali entrano nell'ambiente insieme a particelle di epitelio esfoliante.

Modi di trasmissione

Esistono i seguenti modi di trasmissione del virus:

  • Modo sessuale - attraverso il contatto sessuale (indipendentemente dal metodo).
  • Dalla madre infetta al feto. Nei bambini, dopo l'aspirazione del liquido amniotico, si sviluppa papilloma laringeo e successivamente papillomatosi respiratoria ricorrente
  • Modo domestico: l'infezione può essere trasmessa quando si utilizzano articoli per l'igiene di qualcun altro (asciugamani, salviette per il bagno) in piscine, saune, bagni.
  • Attraverso strumenti medici contaminati con sterilizzazione di scarsa qualità.

Non tutte le infezioni da HPV causano una malattia manifesta con una manifestazione locale sotto forma di papilloma. La condizione per l'attivazione del virus è ridotta immunità.

Fattori di rischio

Esistono le seguenti condizioni che aumentano la probabilità di manifestazione di infezione da HPV:

  • Inizio precoce dell'attività sessuale.
  • Violazione dell'immunità cellulare e umorale.
  • Numerosi partner sessuali.
  • Sesso non protetto
  • Malattie infiammatorie della cervice.
  • Fumo, alcool.
  • Gravidanza.
  • Disbiosi vaginale.
  • Stati di immunodeficienza secondaria (carenza di vitamine, proteine, citostatici, irradiazione).

Posizioni di papillomi

Le neoplasie si trovano in aree di maggiore attrito:

  • clitoride;
  • piccole labbra;
  • la vagina;
  • ano;
  • la cervice.

Per la natura della crescita, i papillomi sono divisi in esofiti, cioè crescenti e endofitici, che sono solo leggermente sporgenti. Le forme esofitiche - condilomi genitali - sono causate da benigni genotipi di papillomavirus umano: 6, 11. Le placche endofitiche sono piatte. Sono indotte da tipi di virus oncogeni (16,18).

I papillomi nella vagina e sulla cervice non sono avvertiti da una donna. Numerose crescite localizzate vicino al canale cervicale, possono impedire il concepimento di un bambino.

sintomi

Il papilloma cervicale si manifesta raramente clinicamente. Viene rilevato solo durante un esame ginecologico.
Caratteristiche morfologiche:

  • Sulla cervice si trovano elementi papillari - singoli o multipli, non di colore diverso dal tessuto circostante.
  • L'epitelio superficiale della cervice diventa ruvido a causa di numerose verruche genitali. Raramente sono solitari, spesso si fondono in una crescita comune con una superficie irregolare - questo è un indicatore della fase acuta del processo.
  • Le placche piatte sono la prova di un processo cronico e di lunga durata.
  • L'insorgenza di displasia dell'epitelio tegumentario è un sintomo pericoloso, un segno della fase iniziale di malignità.
  • La combinazione di papilloma e erosione cervicale aumenta il rischio di carcinoma a cellule squamose.

Non sono stati osservati sintomi clinici caratteristici. Nella fase tardiva della malattia, possono comparire segni che accompagnano molti processi infiammatori nell'area genitale femminile:

  • Disagio nella zona dei genitali esterni - bruciore, prurito.
  • La comparsa di sanguinamento dopo un rapporto sessuale.
  • Linfonodi inguinali ingranditi.

diagnostica

Quando un esame visivo della donna nella sedia ginecologica, il medico può sospettare la presenza di papillomi negli organi genitali interni. L'infezione da HPV viene rilevata utilizzando metodi citologici, istologici e immunobiologici.

  • Test PAP: prelevare un tampone dal canale cervicale e dalla parte vaginale della cervice su un vetrino. Il materiale viene colorato secondo una tecnica speciale per una migliore rilevazione delle cellule atipiche.
  • Il metodo della reazione a catena della polimerasi (PCR) viene utilizzato per determinare l'agente patogeno e determinare il tipo di virus.

Trattamento farmacologico

Il trattamento viene selezionato singolarmente, tenendo conto dell'età del paziente, dello stato degli organi urogenitali, delle malattie somatiche concomitanti, della posizione della formazione, del tipo di HPV. Contemporaneamente alla rimozione del papilloma, i farmaci sono prescritti:

  • Farmaci antivirali: Panavir, Alpirazin, Tsidofovir.
  • Immunomodulatori per attivare l'immunità locale e generale: Kipferon, Viferon, Reaferon.
  • Farmaci complessi con effetti antivirali e immunomodulatori: Izoprinozin, Neovir, Allokin-alfa.

Solo un trattamento di combinazione completo, in cui viene rimosso un focus locale (papilloma), viene prescritto un trattamento antivirale e gli agenti che aumentano l'immunità, porteranno a buoni risultati: l'assenza di recidive e complicazioni nella forma del cancro.

Rimozione di papillomi

Esistono diversi metodi di trattamento:

Metodi chimici

Metodi chimici - effetti sulle crescite mediante effetto cheratolitico, citostatico o cauterizzante.

Applicato su papilloma con soluzioni alcoliche Podofillina o Condilina; con unguento, gel 5-fluorouracile. Inibiscono l'ulteriore crescita dell'istruzione e la distruggono.

Il seguente metodo chimico - cauterizzazione del papilloma se esposto agli acidi: tricloroacetico, nitrico, salicilico, lattico. Farmaci usati Feresol e Solkoderm.

La distruzione del papilloma cervicale con mezzi chimici non è sempre in grado di rimuovere completamente il virus dalla lesione.

Cosa accadrà se le donne trattano i papillomi con sostanze chimiche aggressive? Forse educazione nei cambiamenti cicatriziali dell'utero. Una cicatrice è costituita da tessuto connettivo e non è in grado di allungarsi durante il parto. Minaccia di rompere la cervice, il sanguinamento e l'infezione secondaria. Pertanto, durante la gravidanza e quando si pianifica un bambino, non vengono utilizzati metodi chimici di coagulazione del papilloma. Nelle analisi che confermano la natura benigna della formazione, si osserva il papilloma e la rimozione viene posticipata per un periodo successivo alla nascita del bambino.

Metodi fisici

Ci sono le seguenti opzioni:

Metodo chirurgico

Il compito del chirurgo è quello di rimuovere l'attenzione patologica all'interno del tessuto sano. I tessuti rimossi vengono esaminati per le cellule atipiche.

cryolysis

La distruzione dell'azione papilloma di temperature ultra-basse - azoto liquido. I tessuti patologicamente alterati si congelano, subiscono necrosi e muoiono. Il vantaggio di questo metodo è l'assenza di formazione di cicatrici nel sito di impatto. Gli svantaggi includono l'incapacità di calcolare con precisione la profondità del congelamento. A volte è necessario eseguire la procedura più volte. La guarigione avviene entro 4-6 settimane, il che limita l'uso di questo metodo nelle donne nullipare.

Vaporizzazione laser

La rimozione del laser è uno dei trattamenti più avanzati. Questo efficace metodo senza sangue consiste nell'evaporare il fuoco papillomatoso con un raggio laser senza danneggiare il tessuto sano. Non ci sono cicatrici, la guarigione avviene entro 2-3 settimane.

elettrocauterizzazione

Si verifica papilloma che brucia corrente ad alta frequenza. Lo svantaggio di questo metodo è la formazione di cambiamenti cicatriziali nella zona del canale cervicale, dolore, scarico prolungato simile al sangue.

Metodo delle onde radio

L'essenza del metodo consiste nella capacità delle onde radio ad alta frequenza di convertire l'energia delle onde in energia termica. Il metodo è senza contatto: quando l'elettrodo viene portato alla formazione patologica, le onde radio lo riscaldano dall'interno, le cellule "bollono" e muoiono. Il metodo è a basso impatto, la guarigione è veloce.

Medicina tradizionale

Trattare metodi non convenzionali per la papillomatosi è molto pericoloso. Il papilloma è una condizione precancerosa, in condizioni avverse può trasformarsi in carcinoma e l'automedicazione qui non è accettabile. Le applicazioni vaginali, le detersioni sono rimaste nell'ultimo secolo e non dovresti tornare da loro.

Da metodi popolari, è consigliabile applicare decotti e infusi di erbe per rafforzare il sistema immunitario. Questi sono preparati da fianchi, fiori di camomilla, rhodiola, echinacea, radice di zenzero. Viene mostrato il ricevimento degli adattogeni naturali: tinture di Eleuterococco, ginseng. È necessario includere nella dieta molta frutta e verdura fresca.

È possibile recuperare dalla papillomatosi in condizioni moderne, se si seguono le raccomandazioni del medico, sottoporsi periodicamente all'esame anche in assenza di sintomi e buona salute.

Cos'è l'utero papilloma: cause, sintomi e trattamento

La comparsa di tumori nell'utero - un quadro clinico raro, spesso localizzazione di lesioni osservate nel lume del canale cervicale. Inoltre, i papillomi nell'utero possono essere il risultato di una crescita intensiva dei tumori nella cervice, un processo patologico trascurato. La diagnosi di papillomi uterini non è difficile, mentre il trattamento è piuttosto difficile.

Papilloma nel grembo materno - che cos'è?

Papillomi nell'utero - piccole crescite dell'epitelio mucoso. Nuove crescite sono di solito localizzate all'uscita del canale cervicale. I papillomi possono essere multipli e locali (altrimenti, limitati, singoli). Con localizzazione multipla, si verifica lo sviluppo della papillomatosi uterina.

Maggiore è la prevalenza delle lesioni, maggiori sono i rischi di neoplasia cellulare e formazione di tumori. In apparenza, la neoplasia ricorda le papille con una gamba o su una base piatta.

A causa della natura della crescita, ci sono due tipi principali di papillomi uterini:

  • Epitelio che cresce sulla superficie (endofitica, elevata, a punta), quando non vi è alcun cambiamento nel DNA delle cellule sane;
  • Crescendo all'interno dell'epitelio mucoso (esofitico, appiattito, piatto), quando la crescita dei tumori si riversa all'interno, cambia la struttura delle cellule sane.

Le forme e le dimensioni delle crescite patologiche differiscono per tonalità, dimensione, struttura. I papillomi piatti hanno una base ampia e una leggera elevazione al di sopra della superficie delle mucose.

I condilomi si sviluppano notevolmente sopra la superficie del tessuto epiteliale. Sulle mucose dell'utero ci sono principalmente papillomi piatti con tendenza alla fusione conglomerata. La struttura dei tumori di solito corrisponde alla struttura dell'epitelio mucoso.

effetti

Nonostante la diffusione diffusa dell'infezione da papillomavirus umano, non tutte le donne possono avere manifestazioni esterne dell'HPV. Questa differenza nelle manifestazioni cliniche è dovuta alla forza dell'immunità della donna. Se le difese del corpo sono sufficienti, le loro stesse cellule immunitarie sono in grado di sopprimere indipendentemente l'ambiente virale patogeno.

Con un sistema immunitario indebolito, si verifica una violazione della rigenerazione dell'epitelio mucoso, che contribuisce alla crescita dei tumori.

Le principali conseguenze della localizzazione del papilloma dell'HPV nell'utero sono:

  • tentativi falliti di concepire un bambino;
  • cambiamenti irreversibili dell'epitelio mucoso;
  • violazione della funzionalità delle membrane dell'utero;
  • sviluppo di malattie croniche degli organi riproduttivi.

Sotto l'influenza di molteplici fattori negativi, i rischi di malignità delle cellule di papilloma e la trasformazione di escrescenze benigne in tumori maligni sono alti.

Il gruppo di rischio comprende donne con una storia ereditaria e clinica gravata da problemi, disturbi ormonali, sovrappeso.

Papillomi nell'utero: sintomi e trattamento

Il papilloma virale nelle donne nell'utero è raramente accompagnato da qualsiasi sintomo, il che rende difficile una diagnosi tempestiva. Le neoplasie vengono rilevate ad un normale esame ginecologico con lo studio dello stato del canale cervicale, la cervice.

In molti casi clinici, i papillomi compaiono sulle aree mucose alterate: focolai infiammatori ed erosivi, displasia.

Man mano che i cambiamenti patologici nell'epitelio si sviluppano, possono comparire i seguenti sintomi:

  • ingrossamento doloroso dei linfonodi inguinali;
  • bruciore e prurito delle mucose;
  • disagio durante il rapporto sessuale, minzione;
  • aumento delle secrezioni intermestruali.

In alcuni casi, vi è un sanguinamento dovuto alla traumatizzazione di papillomi dopo il sesso, esame ginecologico.

Come risultato dell'esame, i medici vedono le seguenti modifiche:

  • arrossamento e gonfiore delle mucose cervicali;
  • tuberosità dell'epitelio mucoso;
  • fuochi di displasia.

La displasia è caratterizzata dalla sostituzione di cellule sane con cellule maligne, atipiche.

Le alterazioni distruttive nei tessuti possono essere causate da HPV o essere il risultato di altre malattie del sistema urogenitale, incluse infezioni, condizioni post-aborto. È importante che le donne di età superiore a 30 anni siano esaminate da un ginecologo almeno 2 volte l'anno.

Processo terapeutico

I sintomi e il trattamento dei focolai papillomatosi sono in gran parte correlati. Di solito, in assenza di marcati cambiamenti nelle membrane mucose e nei singoli tumori, la terapia radicale non viene utilizzata.

Sfortunatamente, è impossibile rimuovere il virus dal corpo, ma con l'aiuto di farmaci puoi:

  1. Sopprimere l'attività patogena dei ceppi;
  2. Ridurre il rischio di ulteriori danni alle mucose;
  3. Rafforzare l'immunità e fermare la ricorrenza dell'HPV.

I principali farmaci per il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano sono:

  • Agenti antivirali per esposizione locale e sistemica: aciclovir, valaciclovir, rimantadina;
  • Preparati di effetti complessi: Alpizarina, Izoprinosin;
  • Agenti immunomodulanti a base di interferone: Viferon, Cycloferon, Ergoferon;
  • Complessi vitaminici per la normalizzazione dell'immunità e lo stato somatico generale delle donne: Alphabet, Pikovit, Dragee-Merz.

Il trattamento conservativo comporta la cauterizzazione dei fuochi papillomatosi con composti chimici speciali: Solkovagin, Verrukacid. In alcuni casi, viene prescritta la fisioterapia.

Rimozione di papillomi nell'utero

La rimozione chirurgica è indicata nel caso di pronunciamenti strutturali nelle pareti dell'utero, in caso di sospetto di un processo maligno, così come nella localizzazione multipla di papillomi.

La probabilità di diffondere la papillomatosi nell'epitelio mucoso dell'utero è diversa per ogni donna. Lo stesso vale per i rischi del cancro. Rimuovere i papillomi nell'utero in diversi modi.

Elettrocoagulazione o diatermocoagulazione

Il metodo è caratterizzato dalla cauterizzazione delle neoplasie da parte della corrente elettrica di varie frequenze. Il metodo è caratterizzato da alta disponibilità, basso costo, efficienza. Di solito la rimozione viene eseguita in una sola visita. Il papilloma è cauterizzato e dopo auto-amputazione dopo alcuni giorni. Il prezzo medio dei papillomi di elettrocauterizzazione qui.

Se la diatermocoagulazione viene effettuata in due stadi principali - cauterizzazione seguita da escissione, allora si parla di diatermoescisione (usata per papillomi grandi o multipli).

Lo svantaggio è l'alta conduttività della corrente elettrica. Penetrando negli strati profondi dell'epidermide, la corrente surriscalda lo strato sottomucoso, provoca la sua cicatrizzazione. Un altro svantaggio è il rischio di sanguinamento.

Congelamento di azoto liquido

Il termine ufficiale della procedura è criodistruzione. Durante la manipolazione, viene effettuato il trattamento locale dei papillomi con l'azoto, che raffredda bruscamente i tessuti e le molecole fredde distruggono i neoplasmi. La criodistruzione non è sempre usata, perché sotto l'influenza del farmaco, le strutture papillomatose possono non essere completamente distrutte, il che complica un ulteriore trattamento.

Il vantaggio del metodo è l'assenza di tessuto cicatriziale dopo la rimozione, che consente di pianificare facilmente la gravidanza per le donne in età fertile.

Rimozione laser

La terapia laser è un metodo popolare e più efficace per rimuovere i papillomi nella cavità uterina e nel canale cervicale. Dopo la rimozione, non ci sono cicatrici serie che possono interferire con ulteriori fertilizzazioni.

Lo svantaggio del metodo è una scarsa visibilità al momento della cauterizzazione, perché al momento dell'esposizione al raggio laser c'è un forte fumo. Che è meglio: la rimozione dei papillomi con azoto liquido o laser è più dettagliata qui.

Inoltre, l'installazione laser non esiste in tutte le cliniche specializzate, il che influisce sul costo della procedura.

Con un uso corretto, non ci sono praticamente conseguenze spiacevoli e al momento della cauterizzazione, il sanguinamento è completamente escluso.

Indipendentemente dal metodo di rimozione, c'è sempre il rischio di ricorrenza. Qualsiasi rimozione viene effettuata sullo sfondo della terapia intensiva per escludere nuove crescite papillomatose.

Informazioni utili sul trattamento dei polipi uterini:

I papillomi uterini rappresentano una minaccia per la futura salute riproduttiva delle donne, accelerano il rischio di displasia, malignità delle cellule. Recentemente, l'HPV è stato associato al cancro degli organi del sistema genito-urinario. In tutti i casi in precedenza, nell'85% dei pazienti con carcinoma del collo dell'utero, si è verificata un'infezione da papillomavirus. Non esiste una profilassi specifica contro la malattia, fatta eccezione per l'osservanza di un'igiene accurata, la vaccinazione prima dell'inizio della pubertà delle ragazze e il primo contatto sessuale, la scelta giusta dei partner sessuali.

A proposito di farmaci per il trattamento dell'HPV 16, 18 nelle donne, leggi questo articolo.

Papilloma cervicale

Il papilloma cervicale è un piccolo tumore papillare singolo o multiplo formato da tessuto connettivo ed epiteliale di origine virale. Il principale "colpevole" della patologia è il papillomavirus umano sessualmente trasmissibile (HPV), sulla cervice dopo l'infezione con esso, i processi di crescita patologica locale dell'epitelio sono innescati, e compaiono piccole o multiple escrescenze simili a papille. Le caratteristiche esterne e la struttura dei papillomi cervicali sono varie.

Molti miti sono associati al papillomavirus umano, il loro numero è particolarmente aumentato di recente, quando, a causa dello sviluppo di moderni metodi diagnostici e terapeutici, la presenza del papillomavirus viene diagnosticata abbastanza spesso. Va notato che questo virus ha moltissime (oltre 120) varietà (o tipi) e più di 30 di esse sono in grado di infettare il tratto genitale. Pertanto, il virus non influisce sempre in modo univoco sul corpo. Più spesso, è diagnosticato in individui giovani e attivi di entrambi i sessi. Tra le giovani donne che non hanno superato la barriera di 23 anni, il papillomavirus umano si trova nel 33%. Può esistere in forma di trasporto, non manifestarsi clinicamente, o provocare disturbi strutturali di varia gravità.

Cercheremo di smentire le idee sbagliate più comuni riguardanti il ​​papillomavirus umano:

Mito: il papillomavirus provoca sempre patologia.

È stato stabilito con certezza che quasi l'80% della popolazione del pianeta ha questo virus nel sangue, ma non tutti i soggetti infetti presentano sintomi. Spesso, la presenza del virus viene rilevata per caso in donne perfettamente sane.

Il secondo mito: il papillomavirus umano è impegnato esclusivamente attraverso il contatto sessuale.

Infatti, nella maggior parte delle giovani donne, l'infezione da papillomavirus umano provoca la comparsa di papillomi sui genitali dopo l'intimità con un partner che ha questo virus nel sangue. Può essere un vettore infetto o una persona malata. Tuttavia, ci sono altri modi di consegnare il virus al corpo femminile, cioè il contatto e l'intrauterina. L'infezione da contatto comporta la possibilità di contrarre solarium, saune, bagni e altri luoghi pubblici, e questo è possibile anche in istituti medici che non rispettano gli standard igienici e igienici necessari. Il papillomavirus umano è in grado di penetrare nel feto durante la gravidanza attraverso il sistema circolatorio generale della madre e del feto o durante il processo di nascita per contatto diretto del bambino con i tessuti infetti del tratto genitale della madre.

Il terzo mito: il papillomavirus umano causa sempre degenerazione del tessuto canceroso.

Nelle cellule infette, il virus può esistere in due modi. A volte "vive" in una cellula senza danneggiare il suo apparato cromosomico, quindi la composizione cellulare dei tessuti infetti rimane la stessa. In situazioni avverse più raramente incontrate, il papillomavirus umano si integra con i cromosomi (genoma cellulare) della cellula, modificandone le proprietà, che possono innescare una degenerazione del tessuto canceroso.

Come già notato, il papillomavirus ha molte varietà, la maggior parte delle quali provoca cambiamenti benigni nell'epitelio superficiale della pelle e delle mucose. Secondo il grado di oncrisis, ci sono tre gruppi di virus del papilloma umano. I virus di tipo 16 e 18 hanno un alto grado, medio - 31, 33, 3, 42, e i virus del sesto e dell'undicesimo tipo appartengono a un grado basso. Tuttavia, anche in presenza di tipi "minacciosi" di virus nelle donne con una forte protezione immunitaria, il papilloma cervicale non si trasforma sempre in un processo maligno. L'infezione, innescata da un virus a basso rischio, è caratterizzata da un decorso benigno e una rapida ripresa, che non richiede più di un anno e mezzo.

Mito Quattro: un papillomavirus umano deve sempre essere eliminato dal corpo.

La questione della necessità di terapia e della sua metodologia non ha una soluzione standard. È noto che a volte un organismo sano è in grado di eliminare il virus da solo. Il trattamento è necessario se il virus rilevato è di tipo "pericoloso", presenta manifestazioni cliniche sotto forma di papillomi, in altre situazioni la decisione viene presa individualmente.

Mito Cinque: il papilloma cervicale durante la gravidanza danneggerà sicuramente il feto.

Infatti, l'HPV è in grado di penetrare dalla madre al feto in via di sviluppo e provocare la papillomatosi del sistema respiratorio e dei genitali esterni. Tuttavia, la probabilità di tale scenario è ambigua e ammonta al 5-80%. Fino ad ora, non è stato stabilito in modo affidabile in che modo esattamente il virus penetra nel feto e quali fattori contribuiscono a ulteriori infezioni.

Il papilloma cervicale durante la gravidanza ha giustamente guadagnato l'epiteto "misterioso", poiché dopo la nascita scompare nella maggior parte delle nascite in modo indipendente e la diagnostica di laboratorio conferma in modo affidabile l'assenza di papillomavirus umano nei loro corpi. Tali situazioni non si applicano a coloro che hanno dato alla luce, in cui il virus è stato identificato prima dell'inizio della gravidanza, hanno una bassa probabilità di auto-guarigione.

Il papilloma cervicale richiede molta attenzione, poiché a volte è causato da tipi di virus oncogeni. I pazienti devono capire che le donne che hanno il papillomavirus umano non hanno sempre un papilloma sul collo e la presenza di tali non significa cancro. Dalla comparsa del papilloma allo sviluppo di un processo oncologico sulla cervice, di solito ci vuole molto tempo - da 10 a 40 anni, estremamente raramente, questo periodo si riduce a due anni. Concordare che in questo momento è possibile diagnosticare e eliminare completamente il processo patologico al fine di prevenire possibili conseguenze negative.

La diagnosi di papilloma cervicale inizia dal momento dell'ispezione visiva, quando viene rilevato un tipo insolito di membrana mucosa sulla cervice. Una caratteristica speciale del papilloma cervicale è la sua forma piatta, mentre i papillomi di altre localizzazioni possono apparire diversi. Il papilloma cervicale piatto non è sempre ben visualizzato nelle prime fasi della formazione, pertanto i metodi colposcopico, citologico e istologico sono usati per studiare più dettagliatamente la mucosa dell'utero.

Per sbarazzarsi di papilloma non è bastata la rimozione meccanica apparsa sul collo dell'educazione. Se il papillomavirus umano non viene eliminato dal corpo, la malattia si ripresenterà sicuramente. Pertanto, un'adeguata terapia antivirale è una delle fasi di un trattamento adeguato.

Cause del papilloma cervicale

Il papilloma della cervice ha un'unica origine: si forma a causa della penetrazione del papillomavirus nello strato mucoso e del suo successivo effetto patologico sull'epitelio cervicale. La probabilità di infezione attraverso la famiglia è, naturalmente, possibile, ma è estremamente rara e la via più comune di infezione rimane sessuale quando il virus viene trasmesso da un partner. I partner - i portatori di papillomavirus umano, nonostante l'assenza di segni di malattia, possono essere una fonte di infezione nel 46% - 67% dei casi.

Dopo l'infezione da papillomavirus mucoso, gli eventi possono svilupparsi in base a diversi scenari. Spesso, le riserve interne del sistema immunitario affrontano direttamente l'infezione e dopo alcuni mesi l'HPV viene completamente eliminato. È anche possibile la presenza asintomatica di papillomavirus umano nel corpo (portatore), quando la sua presenza non provoca cambiamenti patologici. Ma un virus che non danneggia chi lo indossa può essere una fonte di malattia per il partner sessuale.

Un quadro clinico completo del papilloma cervicale si sviluppa sotto determinati fattori provocatori, tra cui la scarsa immunità, i microtraumi e i cambiamenti infiammatori nella cervice, così come il sesso costante con quelli con i partner HPV.

Le mucose sane, dotate di una buona protezione immunitaria locale, hanno maggiori probabilità di resistere a vari agenti infettivi, tra cui l'HPV. L'epitelio cervicale è molto più facile da infettare da cervicite, inclusa un'origine specifica (gonorrea, tricomoniasi), pseudo-erosioni o colpite. L'uso a lungo termine dei contraccettivi ormonali compressi può anche servire come condizione predisponente per la formazione del papilloma cervicale.

La gravidanza in alcune situazioni può diventare una sorta di fattore naturale e predisponente per l'infezione da HPV. In effetti, durante questo periodo, il sistema immunitario della donna è sottoposto a forti stress e gli ormoni sono completamente ricostruiti.

Sintomi e segni di papilloma cervicale

I papillomi sono classificati come lesioni benigne che si formano esclusivamente negli strati esterni dell'epitelio. Durante un esame ginecologico, possono essere trovati sulla pelle della zona anogenitale e / o sulle mucose dei genitali esterni. I singoli papillomi vengono diagnosticati più spesso. La forma del papilloma e le dimensioni variano considerevolmente. A volte i papillomi hanno una base sottile ben definita - "gamba". Secondo il metodo di crescita, i papillomi sono convenzionalmente suddivisi in esofitico (con picchi), crescenti verso l'esterno (cioè in altezza) e endofiti (piatti), che si alzano leggermente sopra la superficie dell'epitelio circostante.

Il papilloma cervicale piatto ha una base ampia ed è caratterizzato da una crescita orizzontale, quindi a volte sembra una zona mucosa ruvida, di colore leggermente diverso.

La struttura dei papillomi corrisponde alla struttura dell'epitelio da cui è formata. I papillomi possono essere coperti con epitelio squamoso, cilindrico o transitorio stratificato, contengono varie quantità di elementi del tessuto connettivo. Più spesso, viene diagnosticato il papilloma squamoso della cervice, formato da epitelio squamoso e tessuto connettivo.

Come ogni processo infettivo, il papilloma cervicale ha un periodo di incubazione - il tempo trascorso dall'introduzione del virus nell'epitelio fino alla comparsa di cambiamenti strutturali nei tessuti. La sua durata varia molto da uno a nove mesi, in quanto dipende da molti fattori: lo stato di protezione immunitaria, la presenza di alterazioni patologiche nelle mucose della vagina e della cervice. Più spesso, i primi sintomi della malattia compaiono tre mesi dopo l'infezione da HPV.

Il papilloma cervicale spesso non causa sintomi spiacevoli e pertanto viene diagnosticato per primo mediante ispezione visiva. Il papilloma squamoso della cervice a causa della crescita orizzontale (endofitica) non è sempre chiaramente visibile, è spesso accompagnato da erosione cervicale e / o cervicite cronica. Di solito sul collo c'è una sezione con una superficie piccola (ruvida). Nelle fasi successive, questa zona diventa più visibile, mentre sale in altezza.

La colposcopia viene eseguita per tutti i pazienti che hanno cambiamenti "sospetti" sulla cervice. Di norma, in caso di colposcopia, uno specialista esperto può solo sospettare la presenza di papillomavirus nelle membrane mucose, poiché le sue manifestazioni esterne non hanno caratteristiche caratteristiche distintive. Gli studi citologici e istologici dei tessuti modificati sono di grande importanza per l'identificazione finale della patologia.

È possibile determinare in modo affidabile la presenza di papillomavirus umano mediante tecniche di PCR. Ti consente di rilevare il DNA del papillomavirus e di digitarlo.

Va notato che la presenza di una diagnosi PCR positiva di HPV è di importanza clinica solo nelle donne con manifestazioni della malattia, quando è necessario stabilire la vera causa della comparsa di papillomi. Nei pazienti sani che non hanno raggiunto il trentesimo anniversario, la presenza di HPV non sempre richiede attenzione, poiché in questa fascia di età si verificano episodi di infezione a breve termine, che terminano con la completa eliminazione del virus.

Ancora una volta, va ricordato che la presenza di HPV non sempre indica una malattia, e l'identificazione dei suoi tipi oncogeni non implica lo sviluppo obbligatorio del cancro cervicale.

Trattamento del papilloma cervicale

Il papilloma, indipendentemente dal tipo, viene sempre rimosso a causa di un comportamento imprevedibile dell'infezione da papillomavirus umano. Esistono molti metodi di trattamento, quindi la decisione viene presa dal medico curante in base ai risultati dell'esame.

Il trattamento del papilloma cervicale è sempre complesso. Include misure per eliminare l'infiammazione infettiva locale (se presente), correggere i disturbi immunitari ed eliminare la disfunzione ormonale.

Il recupero non avrà mai successo se il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano viene effettuato isolatamente dal partner sessuale, così come se il paziente trascura le raccomandazioni mediche per quanto riguarda la necessità di semplificare la vita intima e di astenersi da relazioni occasionali con partner non familiari.

Il metodo più efficace di trattamento è la rimozione del papilloma cervicale da uno dei metodi chirurgici distruttivi. Tuttavia, alcune situazioni non consentono di distruggere il papilloma in questo modo, quindi vengono utilizzati altri metodi ugualmente efficaci:

- Effetto sui farmaci citotossici papilloma che inibiscono la crescita e distruggerlo. Usando una soluzione alcolica di Podofillin o Condilin, unguento, gel o crema di 5-Fluorouracile. I farmaci "portano" al papilloma con l'aiuto delle applicazioni. La durata della terapia è determinata in base ai cambiamenti visivi dei tessuti e il trattamento viene completato dopo la completa distruzione della neoplasia.

- Distruzione chimica con l'aiuto di acidi aggressivi (tricloroacetico, nitrico salicilico e lattico), Feresol o Solkoderma. Infatti, il papilloma "bruciava" con mezzi chimici.

Va notato che la distruzione medica del papilloma cervicale non è sempre accompagnata dalla completa eliminazione del virus del papilloma umano dal corpo, ma può prevenire le conseguenze negative della malattia. Spesso, dopo il trattamento, il paziente diventa portatore di HPV e l'episodio ripetuto di papilloma potrebbe non ripresentarsi mai.

Sfortunatamente, non esistono metodi assolutamente efficaci per curare l'infezione da papillomavirus, quindi la malattia talvolta si ripresenta. Quando il papilloma ricorrente è necessario per ripristinare il normale funzionamento del sistema immunitario in modo che possa "aiutare" a far fronte al virus. Il trattamento immunologico e fortificante è selezionato individualmente.

Il papilloma cervicale durante la gravidanza richiede una relazione speciale. La cervice nel processo di gravidanza subisce alcuni cambiamenti strutturali e diventa molto vulnerabile. Dopo il contatto con composti chimici aggressivi, il tessuto della cervice "gravida" può soffrire, causando traumi alla nascita, sanguinamento o infezione secondaria. Se il papilloma ha dimensioni ridotte e la sua buona qualità è confermata da test di laboratorio, viene effettuata un'osservazione dinamica e la formazione viene rimossa solo dopo la consegna.

Rimozione del papilloma cervicale

La distruzione chirurgica del papilloma cervicale coinvolge diversi metodi. Dal momento che implicano la distruzione di una parte della mucosa patologicamente cambiata, in sostanza, ripetono i metodi di trattamento di molte malattie della cervice uterina, ad esempio, la pseudo-erosione. Più spesso il papilloma viene eliminato con i seguenti metodi:

- Cryodestruction. La tecnica si basa sulla capacità del protossido di azoto di congelare l'area patologica dell'epitelio cervicale. Sotto l'influenza delle basse temperature, le cellule del papilloma vengono distrutte.

- Diathermocoagulation ("cauterizzazione"). Le cellule del papilloma cervicale vengono fulminate e quindi muoiono.

- Distruzione laser. Dopo l'esposizione al collo con un laser ad alta energia, le cellule del papilloma evaporano letteralmente con danni minimi alle strutture circostanti.

- Metodo delle onde radio. Negli ultimi anni, ha iniziato ad acquisire la più grande popolarità, in quanto è caratterizzato dall'effetto meno traumatico e da una diminuzione dei periodi di tempo per la rigenerazione dei tessuti danneggiati. L'unicità del trattamento del papilloma cervicale da parte delle onde radio consiste nel fatto che l'elettrodo che irradia le onde radio non tocca la cervice, cioè agisce senza contatto. Sotto l'influenza delle onde radio, le cellule danneggiate dal virus si scaldano, bolle dall'interno e collassano.

Negli ultimi anni, il numero di HPV infetti è aumentato in modo significativo, quindi la questione della prevenzione della malattia è diventata di fondamentale importanza. Come ogni altra patologia, il papilloma cervicale è meglio prevenuto che curato. Tutte le misure preventive per l'infezione da HPV possono essere suddivise in primarie e secondarie. Infatti, entrambi i gruppi mirano a prevenire lo sviluppo del cancro cervicale.

La misura più popolare di prevenzione primaria in questi giorni è la vaccinazione, che viene effettuata in tre fasi. Il siero somministrato ai pazienti non contiene virus vitali e pertanto non può "infettare" il papillomavirus umano. Il vaccino non è in grado di curare il papilloma cervicale già esistente, è usato solo per prevenire il suo verificarsi. Inoltre, non viene somministrato a pazienti infetti da HPV. La vaccinazione incinta è controindicata. Il più adatto per la vaccinazione contro l'HPV è considerato di 9-12 anni o di un periodo fino a 26 anni, poiché si ritiene che l'efficacia della vaccinazione dopo questo limite di età sia piuttosto bassa.

La profilassi secondaria prevede la prevenzione della recidiva del papilloma cervicale. Viene anche effettuato a persone infette da HPV per prevenire l'insorgere di manifestazioni cliniche dell'infezione. Vengono utilizzati agenti antivirali e immunomodulatori.

Quello che si chiama papilloma squamoso della cervice

È noto che le condizioni benigne della cervice sono in testa tra le patologie ginecologiche. Spesso ciò è dovuto alla struttura anatomica e alle funzioni di barriera della regione cervicale.

La cervice è un tubo muscolare conico o cilindrico. Nella struttura del sistema riproduttivo, la cervice svolge una funzione importante, essendo una barriera tra la vagina e l'organo muscolare.

La cervice è composta da due parti:

L'area sopra-vaginale della cervice si trova sopra la vagina ed è inaccessibile per l'esame ginecologico. Mentre la parte vaginale è adiacente direttamente alla vagina. Grazie alla sua localizzazione, questa zona ha preso il nome.

All'interno della cervice è determinato dal canale cervicale, che fornisce la comunicazione tra la vagina e la cavità uterina. Il canale cervicale con il margine superiore si apre nell'utero e il più basso nella vagina. La sua parte superiore forma la faringe interna e la sezione inferiore forma la faringe esterna.

La cervice è ricoperta da due tipi di epitelio:

  • a strati piatti;
  • cilindrico monostrato.

Coprendo una certa parte della membrana mucosa, l'epitelio aiuta la cervice a svolgere le sue funzioni. In particolare, l'area vaginale della cervice è rivestita con epitelio squamoso stratificato e il canale cervicale è coperto da cellule monostrato cilindriche.

L'area vaginale della cervice viene visualizzata negli specchi quando viene esaminata da un ginecologo. Il medico determina una superficie liscia rosa pallido, che normalmente non ha espressioni e inclusioni. Un tipo specifico di membrana mucosa di questa area è collegato a cellule piatte situate in diversi strati.

L'epitelio squamoso può essere rappresentato sotto forma di tre strati formati successivamente.

  1. Lo strato basale è cellule immature che si distinguono per la loro forma arrotondata e un grande nucleo. Questo strato profondo confina con vasi, nervi e muscoli adiacenti.
  2. Lo strato intermedio contiene cellule in via di maturazione che hanno subito alcune modifiche. Diventano più piatti e il nucleo diminuisce gradualmente di dimensioni.
  3. Lo strato superficiale include vecchie cellule mature che funzionano secondo lo scopo previsto. A causa della capacità di esfoliare, le cellule forniscono il rinnovo del tessuto epiteliale.

Il canale cervicale è rivestito da celle cilindriche disposte in una fila. Questi elementi causano il colore rossastro della mucosa e la sua consistenza vellutata. Le cellule contengono anche ghiandole, la cui funzione è la produzione di muco protettivo. Questo segreto ha una consistenza diversa a seconda del giorno del ciclo. A causa del muco secreto, i patogeni non possono penetrare nella cavità uterina dalla vagina. Pertanto, questo meccanismo fornisce una funzione protettiva, prevenendo l'infiammazione nella cavità sterile dell'utero.

Tra le patologie cervicali benigne, varie neoplasie occupano un posto speciale. Una delle formazioni più comuni è il papilloma a cellule squamose della cervice.

Il termine "papilloma" è familiare a molti rappresentanti. Papilloma, tra cui squamoso, è una piccola formazione o tumore, che consiste di tessuto epiteliale e tessuto connettivo.

Molte donne sono interessate alla risposta alla domanda su cosa causa l'apparizione del papilloma squamoso sulla cervice. È stato scientificamente dimostrato che l'HPV causa la formazione di papillomi di carattere squamoso sulla cervice.

L'HPV è estremamente comune tra uomini e donne. Circa il 90% delle persone sono infette da diversi tipi di papillomavirus. La scienza moderna conosce più di 120 ceppi di HPV.

La prevalenza dell'HPV è associata a molti fattori. In particolare, dopo l'infezione, il virus entra nella cellula e avvia il processo di crescita dell'epitelio, che è patologico. Di conseguenza, appaiono formazioni di piccole dimensioni che hanno l'aspetto di papille. Questi tumori possono essere:

Spesso, i ginecologi identificano il papilloma squamoso della cervice, che sono di natura singola. L'aspetto e la struttura dei papillomi possono differire nella loro diversità.

Negli ultimi anni, il numero di casi di diagnosi di papilloma squamoso della cervice è aumentato significativamente. Ciò è dovuto principalmente all'introduzione di metodi di ricerca innovativi che consentono di identificare formazioni su piccola scala. La necessità di esami preventivi influisce anche sulla frequenza di rilevazione del papilloma squamoso localizzato sulla cervice.

Degli oltre 120 tipi di HPV, circa 30 possono interessare l'area di interesse per i ginecologi. Va notato che il papilloma colpisce il corpo in modi diversi. La malattia colpisce le giovani donne attive in età riproduttiva. Inoltre, il virus può manifestarsi sotto forma di trasporto e presentare manifestazioni cliniche.

A causa del fatto che il papilloma squamoso ha un'alta prevalenza, ci sono molti miti sul suo corso.

  1. Il papilloma è una crescita sicura sulla pelle o sulle mucose. Va tenuto presente che un gran numero di papillomi, inclusi i papillomi genitali, sono considerati come un segno di un'interruzione del sistema immunitario cellulare. I papillomi squamosi nell'utero cervicale richiedono un trattamento obbligatorio, soprattutto se la loro crescita è iniziata da 6 o 11 tipi di HPV.
  2. Il papilloma ha solo trasmissione sessuale. Questa affermazione è solo parzialmente vera. In realtà, il principale metodo di infezione è il contatto sessuale. Tuttavia, non è escluso e il percorso di trasmissione familiare, ad esempio, l'infezione nella sauna. L'infezione può anche verificarsi in strutture mediche. Il virus può essere trasmesso dalla madre al feto durante la gravidanza o durante il parto.
  3. Papilloma provoca necessariamente un tumore maligno. Tutti i tipi di HPV possono essere suddivisi in ceppi con oncogenicità alta, media e bassa. Alcuni ceppi, mentre nella cellula, non cambiano il suo apparato cromosomico. Tuttavia, a volte il virus può causare la degenerazione del tessuto epiteliale. Dal punto di vista dell'oncologia, ci sono 16, 18 sottotipi di ceppi pericolosi. Tuttavia, non tutte le donne sviluppano displasia o carcinoma. La possibilità di rinascita nelle donne con una forte immunità è praticamente assente. L'immunità elimina il virus dal corpo.
  4. Il papilloma ha sempre bisogno di cure. Si ritiene che la necessità di un trattamento terapeutico e chirurgico si verifichi quando si identifica una specie pericolosa. In generale, la decisione sulle tattiche terapeutiche viene presa individualmente. La papillomatosi multipla è considerata una ragione per eseguire un esame del sangue per un immunogramma e prendere una decisione sulla stimolazione o modulazione dell'immunità.
  5. Il papilloma influisce negativamente sullo sviluppo del feto durante la gravidanza. Dovresti sapere che il papillomavirus può portare allo sviluppo della papillomatosi del sistema respiratorio in un bambino quando entra in contatto con elementi durante il parto naturale, oltre a causare un'infezione intrauterina. La prognosi negativa è rilevante per la papillomatosi multipla e le verruche genitali con lesioni della vulva, della vagina e della cervice. I singoli papillomi sulla pelle non fanno male. Se il papilloma squamoso si verifica durante la gravidanza, spesso scompare dopo il parto da solo.

cause di

Il papilloma è una parte del muco che è diversa dal resto dell'epitelio. Il papilloma, localizzato sulla cervice, ha una forma piatta. Ecco perché un tale papilloma non è sempre determinato nelle prime fasi dello sviluppo. In questo caso, è necessario eseguire ulteriori metodi diagnostici.

Spesso i ginecologi raccomandano un modo chirurgico per eliminare l'istruzione. Tuttavia, c'è un alto rischio di recidiva. Ciò è dovuto alla causa del suo verificarsi.

L'unico motivo per lo sviluppo del papilloma squamoso dei ginecologi della cervice considera l'HPV. L'infezione si verifica prevalentemente attraverso il sesso, anche se il partner non ha manifestazioni cliniche del virus.

Dopo che si è verificata un'infezione diretta, ci sono diverse opzioni per lo sviluppo dell'HPV nel corpo.

  1. La scomparsa del virus del papilloma a causa del lavoro attivo del sistema immunitario.
  2. Il corso latente, quando il virus è presente nel corpo, ma non si manifesta. Questa opzione comporta il vettore del virus.
  3. L'emergere di una clinica insita nel virus, a causa di insufficiente funzionamento del sistema immunitario, la presenza di microtraumi della cervice, i contatti con il vettore HPV.

Di norma, l'epitelio cervicale sano può resistere al papillomavirus. Tuttavia, alcuni fattori indeboliscono significativamente la difesa immunitaria locale e provocano lo sviluppo di papilloma squamoso:

  • cervicite dovuta a microflora specifica;
  • pseudo;
  • la gravidanza;
  • uso a lungo termine della contraccezione ormonale.

Nel trattamento del papilloma squamoso, l'eliminazione dei fattori che possono provocare recidive è essenziale.

Segni di

La formazione si forma sulla superficie dell'epitelio della cervice. La localizzazione dei papillomi copre l'area genitale. È possibile diagnosticare tumori sia singoli che multipli, caratterizzati da una varietà di forme e strutture.

Alcuni papillomi hanno una gamba pronunciata, che implica una base sottile. A seconda del tipo di crescita, i papillomi sono classificati come:

I papillomi esofitici sono spinosi. Tali formazioni stanno avanzando in altezza. I papillomi endofitici sono tumori piatti che si alzano leggermente sopra la superficie epiteliale.

I papillomi piatti appaiono come una mucosa ruvida. Queste neoplasie hanno una base ampia e crescono orizzontalmente. L'area in cui è localizzato il papilloma piatto ha un colore leggermente diverso dal resto del tessuto.

La struttura dei papillomi può essere diversa. In particolare, i papillomi possono essere rivestiti con il seguente tipo di epitelio:

Squamosi e altri tipi di papillomi si distinguono per il loro periodo di latenza o di incubazione. Quindi, la formazione delle caratteristiche intrinseche della malattia. Il periodo di latenza implica un lasso di tempo che include infezioni e manifestazioni cliniche.

La durata del periodo di latenza dipende dallo stato di immunità, dalla presenza di malattia cervicale. Pertanto, il periodo di latenza può variare ed è compreso nell'intervallo da 1 a 9 mesi. Spesso la clinica si sviluppa in 2-3 mesi dopo il contatto diretto con il virus.

Il papilloma squamoso può essere asintomatico. A questo proposito, la neoplasia viene solitamente rilevata nel processo di ispezione visiva della cervice. Tuttavia, è la forma squamosa di papilloma che non è sempre visualizzata ad occhio nudo. Solo quando il palco è trascurato, l'area interessata è abbastanza evidente, in quanto ha un colore diverso e sale sopra la mucosa.

Il papilloma squamoso è spesso associato a erosione e cervicite. Dopo aver individuato i segni visivi di una neoplasia benigna, è necessaria la diagnostica sia strumentale che di laboratorio.

Metodi diagnostici

La diagnosi precoce dei tumori è essenziale per prevenire il cancro cervicale. Nella moderna ginecologia è stato sviluppato un complesso diagnostico che consente di rilevare la crescita patologica dei tessuti nel tempo e iniziare il trattamento.

La diagnosi delle formazioni inizia con un esame ginecologico. Secondo i segni visivi caratteristici, il medico determina il papilloma. Tuttavia, una cellula squamosa e una patologia, che si trova in una fase iniziale del suo sviluppo, non possono essere rilevate solo con una valutazione esterna della mucosa. Inoltre, al fine di escludere o confermare la presenza di ceppi pericolosi, atipia, un processo maligno, è necessario sottoporsi a un esame completo.

La diagnosi di papilloma comprende sia metodi di diagnosi strumentali che di laboratorio.

colposcopia

Questo studio è altamente informativo, poiché è realizzato per mezzo di un colposcopio. Questo dispositivo ginecologico, costituito da un sistema di illuminazione e ingrandimento. Grazie al colposcopio, la mucosa cervicale può essere esaminata in dettaglio, che è una semplice opzione di ricerca.

Spesso, per la diagnosi delle patologie, i medici usano un metodo avanzato, che prevede l'uso di reagenti speciali. La soluzione di acido acetico viene applicata sulla cervice. Le aree interessate da HPV hanno un colore biancastro. Quando si elabora la soluzione mucosa di Lugol, le aree atipiche non si colorano di marrone.

biopsia

La procedura viene eseguita durante la colposcopia. La biopsia comporta il prelievo di un campione di tessuto per diagnosticare un carattere istologico in un laboratorio. Il metodo è consigliato solo se vi è il sospetto di un processo maligno.

raschiatura

Raschiare il canale cervicale può essere raccomandato nei casi più gravi quando il medico suggerisce la diffusione di un processo precanceroso o maligno.

Esame citologico

Questo è uno dei metodi di screening della diagnosi, che implica l'assunzione di materiale da diverse parti della cervice per rilevare le cellule atipiche e il processo infiammatorio. L'analisi viene eseguita con un pennello speciale e il materiale viene successivamente applicato al vetro. In laboratorio, il campione viene colorato ed esaminato al microscopio.

PRC-diagnostica

Il sondaggio è un'analisi che mostra la presenza di HPV. Come parte di questo studio, è possibile confermare o confutare l'infezione con ceppi specifici di papilloma.

Metodi di trattamento

La tattica del trattamento dipende dal caso clinico specifico e si basa sui risultati della diagnosi. In alcuni casi, viene prescritto un trattamento complesso e talvolta solo l'osservazione.

Si raccomanda di rimuovere la formazione di cellule squamose sulla cervice a causa del rischio di cancro. Il processo infiammatorio viene eliminato prima con l'aiuto dei seguenti farmaci:

  • antibatterico;
  • antivirali;
  • antimicotico;
  • antisettico.

Dopo il trattamento, è necessario ripristinare la microflora vaginale. Il trattamento prevede anche l'uso di agenti che aumentano l'immunità, il rispetto per la cultura della vita sessuale.

Il modo principale per eliminare le crescite squamose sulla cervice è eseguire una procedura chirurgica. In alcuni casi, la rimozione della crescita è possibile attraverso l'esposizione a farmaci citotossici e soluzioni chimiche.

L'eliminazione della formazione patologica viene effettuata utilizzando diverse tecniche chirurgiche.

diatermocoagulazione

Cauterizzazione da corrente elettrica è un metodo efficace, tuttavia, abbastanza traumatico. Dopo l'esposizione, si forma una crosta sul sito dell'ustione, che si rigetta dopo alcuni giorni. Il recupero completo dell'epitelio danneggiato è osservato in 1-2 mesi.

Dopo la diatermocoagulazione può sviluppare complicanze. In particolare, l'insorgenza di deformità cicatriziale determina una perdita di elasticità della cervice. Ciò può causare una violazione dell'integrità del tessuto cervicale durante la gravidanza e il parto.

La diatermocoagulazione è spesso accompagnata dall'aggiunta di infezione. Questo metodo non è raccomandato per le donne che non hanno svolto la funzione riproduttiva.

cryolysis

L'esposizione all'azoto liquido può avere successo solo se l'epitelio non è significativamente influenzato. La procedura viene utilizzata in ginecologia per un periodo di tempo sufficientemente lungo. Dopo la cauterizzazione, è caratteristico il verificarsi di abbondanti secrezioni di muco.

Tecnica laser

L'uso di un raggio laser viene effettuato sia in caso di neoplasie benigne che in altre patologie ginecologiche. Durante la manipolazione, vi è un leggero attacco di una mucosa sana.

Metodo delle onde radio

La cauterizzazione con il dispositivo Surgitron viene eseguita come parte del trattamento sia di parto che di non nascita. Surgitron rimuove solo i tessuti patologici senza interessare l'epitelio sano.

Le onde radio simultaneamente bruciano, coagulano e sterilizzano il tessuto interessato. Questo metodo ha il minor rischio di sviluppare complicazioni dopo la manipolazione.

Nonostante il trattamento, il papilloma squamoso ha un'alta percentuale di recidive. Ciò è dovuto al fatto che il virus non può essere eliminato con mezzi medici e chirurgici. Per minimizzare il rischio di recidiva, il trattamento antivirale deve essere prescritto prima e dopo la distruzione. In presenza di patologia, si raccomandano esami regolari.

Come misura preventiva è necessario osservare un modo di sesso monogamico. Per le ragazze e le ragazze che non sono sessualmente attive, è possibile la vaccinazione contro l'HPV, che viene effettuata in tre fasi. Questo vaccino non protegge l'organismo se l'infezione si è già verificata, in tali situazioni la vaccinazione non consente lo sviluppo del cancro. Ma non elimina il corpo del virus. Tuttavia, il vaccino è in grado di prevenire lo sviluppo di un tumore maligno nelle donne che non sono infette.