Principale > Melanoma

Cause dei calli: come prevenire l'apparenza

Tutti sanno come ottenere facilmente callosità e quanto sia difficile sbarazzarsi di loro. Di solito, i casi lievi possono essere trattati a casa, ma con quelli complicati si dovrebbe consultare un medico.

È un po 'sui fattori che provocano l'emergere di callosità

Qual è il callo? Dipende dal suo tipo. Se intendiamo callo secco o nucleo, allora questa è un'area cutanea con uno strato superiore cheratinizzato formato con pressione e attrito costanti. Se è implicato un callo bagnato, si tratta di un blister formato nello strato superiore dell'epidermide, pieno di liquido linfatico. Si verifica anche a causa di attrito. Qualsiasi calice provoca disagio e dolore durante lo spostamento.

Cause di mais

Perché appaiono le vesciche? Sono formati da un prolungato attrito della pelle. Il mais può presentarsi in quasi tutte le parti della pelle dove si verifica l'attrito. Ma la posizione più comune è le dita delle mani o dei piedi, i palmi delle mani, i piedi, i gomiti o le ginocchia.

Ad esempio, i chitarristi soffrono di pastiglie, mentre i violinisti hanno una vescica sul mento. Il grano duro serve da protezione contro il lungo attrito. Callo bagnato si verifica quando l'epidermide è stratificata. Quando si sfregano le aree con pelle sottile, invece di calli si formano abrasioni o ulcere.

Scarpe scomode sono uno dei fattori più importanti che provocano la comparsa di calli.

  • Il primo posto tra le cause della formazione di calli porta scarpe scomode - strette, non in taglia, con cuciture voluminose o con una scarpa scomoda. Ma anche altri fattori fisiologici possono influenzare. L'attrito si crea tra la pelle e il materiale della scarpa, con conseguente esposizione prolungata che porta a una separazione del derma. Le parti sporgenti o altri difetti della superficie interna portano ad una distribuzione impropria della pressione sul piede e alla successiva formazione di calli solidi.
  • Cambiamenti di temperatura e umidità della pelle. Le calzature hanno una grande influenza sulla regolazione del microclima intorno al piede. In caso di ventilazione insufficiente, c'è una forte sudorazione o un significativo inumidimento del piede, che è una causa che contribuisce alla formazione di calli.
  • Più le scarpe differiscono dalla forma del piede, più velocemente si sviluppa il callo. Scarpe strette e strette portano alla loro formazione sulle superfici laterali delle dita, nello spazio interdigitale o sulla superficie posteriore del tallone.
  • Sovrappeso. I chili in più aumentano anche la pressione sul piede.
  • La deformazione del piede porta anche a un cambiamento di pressione su certe aree del piede. In compenso, la pelle si ispessisce e appare un calloso duro. La deformazione si verifica a causa di scarpe inadatte, caratteristiche dell'andatura o a causa di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico.
  • Il diabete mellito è accompagnato da una grave patologia metabolica che influenza la nutrizione e la funzione della pelle. In questa malattia, l'apporto di sangue e l'innervazione della pelle cambiano, il che porta ad un aumento del tessuto connettivo e ad una diminuzione della resistenza all'azione meccanica. L'immunità ridotta è la causa dell'infezione con qualsiasi, anche lieve danno alla pelle (piede diabetico).
  • La perturbazione del sistema nervoso periferico provoca una diminuzione della sensibilità cutanea. Ciò porta a una tardiva localizzazione dei calli e a danni più gravi alla pelle.
Come sbarazzarsi degli speroni del tallone?

I lettori ci scrivono costantemente lettere con le domande "Come affrontare il fungo dei piedi? Cosa fare con l'odore sgradevole dei piedi? E altre domande pressanti dei nostri lettori" Ma ci sono rimedi più efficaci per il fungo ARGO DERM, che sono ora sviluppati dai medici. In realtà, A. Myasnikov ha rilasciato un'intervista su questo strumento, ti consigliamo di leggerlo.

Igiene del piede

La mancanza di igiene o la scarsa cura del piede sono le ragioni che portano non solo alla comparsa di calli, ma anche a possibili infezioni. La loro educazione è influenzata da:

  • Squilibrio di temperatura. La sua violazione porta alla comparsa di calli bagnati o duri. Con l'aumentare delle condizioni di temperatura che contribuiscono alla loro formazione. Quando la temperatura diminuisce, la sensibilità della pelle del piede diminuisce, il che porta alla rilevazione tardiva del mais.
  • Sudorazione. Quando viene aumentato, l'umidità aumenta e l'attrito sulla superficie della scarpa aumenta.
  • Socks. Calzini di dimensioni o temperatura inadeguati aumentano l'attrito e la sudorazione. Le fibre di tessuto del calzino creano le condizioni ideali per lo sviluppo di microrganismi patogeni, portando a un'infezione secondaria nel mais.
  • Inquinamento. La presenza di inquinamento riduce lo scivolamento della pelle e aumenta la probabilità di una complicazione infettiva.
La cura del piede corretta è la chiave per la loro salute.

Aree di callo

I semi si formano solo su certe aree della pelle. Molto spesso appaiono sulle seguenti parti del corpo:

  • Suole. Sono sistematicamente esposti alle forze derivanti dal peso corporeo, dalla pressione su di loro durante la camminata o dall'attrito con scarpe e altre superfici.
  • Area interdigitale Tra le dita, aumenta la pressione o l'attrito dovuto a scarpe scomode o alla deformazione delle ossa e delle articolazioni.
  • Palm. Lavorano costantemente con una varietà di strumenti o attrezzature sportive. L'attrito risultante nel processo provoca la comparsa di calli.
  • Le tue ginocchia In ginocchio prolungato o sistematico porta alla formazione di calli su di loro.
  • Gomiti. Un'enfasi sistematica sui gomiti quando si lavora o si eseguono esercizi sportivi provoca la comparsa di calli.
  • La parte dell'arto che rimane durante l'amputazione. A causa dell'usura della protesi, la pelle nel sito dell'amputazione diventa gradualmente ruvida e si forma un callo.

La comparsa di calli in queste aree è dovuta alla forza primaria della pelle, a un'azione meccanica stabile dovuta all'attività professionale, all'aumentata divisione cellulare e alla proliferazione del tessuto connettivo.

I sintomi di mais

La manifestazione dei sintomi è determinata dal tipo di mais. Tuttavia, vi è un sintomo comune - disagio durante lo spostamento, accompagnato da dolore (sulle gambe) o cambiamento nella pelle e disagio quando si usano gli strumenti (sulle mani).

Callo bagnato Differisce nella formazione di una bolla con un liquido trasparente. Ci sono sensazioni dolorose quando viene toccato, bruciato, prurito o arrossamento lungo il confine della vescica. Quando premuto, il bordo non si muove (questo rende il mais da varie malattie, accompagnato dalla comparsa di vesciche sulla pelle).

Mais duro È un'area limitata di pelle cheratinizzata, simile alla cera d'api. Il modello della pelle non è quasi evidente. A volte complicato da crepe. Premendo sul mais provoca dolore. Può essere accompagnato da prurito o sensazione di bruciore quando si cammina.

Rod mais. L'aspetto ricorda un solido. La differenza è la limitata placca cheratinosa con bassa sensibilità. Sotto la placca nella rientranza è il nucleo. Premendo provoca un dolore acuto che si verifica quando una barretta di mais viene premuto sul tessuto sottostante. Si differenzia dalle verruche dall'assenza di dolore durante la spremitura laterale.

Mais infetto Gli agenti patogeni penetrano all'apertura di una bolla o attraverso crepe in un grano solido. I sintomi dopo l'infezione diventano più pronunciati. Ciò è dovuto allo sviluppo del processo infiammatorio, accompagnato da dolore e arrossamento dei tessuti circostanti. Con grave infezione, possono verificarsi perdite purulente o sanguinamento. L'infezione è accompagnata da febbre e gonfiore locali. Inoltre, l'intossicazione dell'intero organismo può svilupparsi, manifestandosi come febbre, sonnolenza, debolezza o aumento della sudorazione.

Prevenzione del callo

Le misure preventive sono per eliminare la causa, portando alla comparsa di calli. Consistono di diversi punti:

  1. Selezione di scarpe della taglia appropriata. Per le differenze individuali nella struttura delle gambe, si consiglia di indossare scarpe ortopediche o su misura.
  2. La presenza di calze. Se sei suscettibile di calli, indossare calze di poliestere con polipropilene o fibre naturali.
  3. L'uso di antitraspirante (talco, spray). L'uso di questi strumenti riduce la sudorazione.
  4. Igiene del piede Ciò implica il lavaggio sistematico, la rimozione dello strato corneo e il rilevamento tempestivo di varie lesioni cutanee.
  5. L'uso di gel o guaine ortopediche in silicone. Ridistribuiscono la pressione e riducono l'attrito.
  6. Utilizzare i guanti per proteggere le mani mentre si lavora con vari strumenti.

E un po 'sui segreti dell'autore

Hai mai provato dolori articolari insopportabili? E sai di prima mano di cosa si tratta:

  • l'incapacità di muoversi facilmente e comodamente;
  • disagio quando si sale e si scende le scale;
  • crunch sgradevole, facendo clic non per volontà propria;
  • dolore durante o dopo l'esercizio;
  • infiammazione delle articolazioni e gonfiore;
  • dolore doloroso irragionevole e talvolta intollerabile alle articolazioni.

E ora rispondi alla domanda: ti va bene? È possibile sopportare un tale dolore? E quanti soldi hai già "trapelato" per un trattamento inefficace? Esatto, è ora di smettere! Sei d'accordo? Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare un'intervista esclusiva con Oleg Gazmanov, in cui ha rivelato i segreti per sbarazzarsi di dolori articolari, artriti e artrosi.

Calli sulle gambe Cause, pronto soccorso, trattamento e prevenzione

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso.

Il mais è un cambiamento in un'area limitata della pelle in risposta a un'esposizione prolungata o intensa a un fattore meccanico, l'attrito. A seconda della durata, forza, posizione e caratteristiche della pelle, può verificarsi una reazione diversa, che si manifesta con ulcerazione, distacco di un'area cutanea (formazione di una bolla) o ispessimento dello strato corneo. I calli appaiono solo su quelle aree del corpo che sono coperte da una pelle piuttosto ruvida (palme, piedi), mentre nelle restanti aree si forma un difetto aperto sotto l'influenza dell'attrito.

Si distinguono i seguenti tipi di mais:

  • Callo bagnato Il mais è una piccola bolla riempita con un liquido trasparente, che si forma per un breve periodo di tempo in un luogo di attrito intenso e relativamente breve.
  • Mais duro Un callo duro (callo secco, callo di mais, natoptysh) è un ispessimento della pelle in un luogo di pressione e attrito costantemente elevati.
  • Rod mais. Il mais è una formazione cutanea in cui un nucleo duro o un nucleo si forma sotto la superficie di un grano solido, esercitando una pressione sui tessuti sottostanti (muscoli, ossa, tendini, vasi sanguigni, nervi).

I calli, nella maggior parte dei casi, sono patologie abbastanza lievi, la cui diagnosi e trattamento non sono difficili e possono essere eseguite anche a casa. Tuttavia, i calli devono essere trattati con cautela, poiché in alcuni casi possono essere infettati, il che può causare un'infezione sistemica.

La raccolta di dati statistici su questa patologia è difficile perché, in primo luogo, le persone con calli cercano assistenza medica molto raramente, preferendo curarle da sé, e in secondo luogo, si presume che quasi tutte le persone fisicamente attive incontrassero questo o quel tipo di calli..

Studi condotti tra i militari indicano che solo nel 10-11% dei casi, i semi bagnati (che sono i più comuni) richiedono cure mediche a causa del rischio di infezione e dello sviluppo di complicanze.

Fatti interessanti

  • I calli sui piedi hanno la stessa età della scarpa;
  • la prima menzione di calli è di 4 mila anni;
  • i semi sono più comuni tra la popolazione attiva;
  • i calli si sviluppano spesso in atleti non professionisti;
  • i calli sono più comuni tra le donne (a causa del frequente uso di scarpe scomode e inadeguate, così come delle scarpe col tacco alto);
  • studi di mais sono stati condotti in vari campi dello sport e della medicina militare.

La struttura della pelle e la sua fisiologia

La pelle è l'organo più esteso del corpo umano, e in un individuo adulto di circa 70 chilogrammi, la sua superficie è di circa 2 metri quadrati e la sua massa è di circa 5 kg. La pelle umana è composta da diversi strati adiacenti tra loro, ognuno dei quali ha una funzione specifica ed è necessario per il normale funzionamento del corpo.

I seguenti strati si distinguono nella pelle umana:

  • epidermide;
  • la pelle o il derma stesso;
  • tessuto adiposo sottocutaneo.

epidermide

L'epidermide è lo strato esterno della pelle, che è in contatto diretto con l'ambiente. Questo strato è piuttosto sottile, tuttavia, a causa dell'alto contenuto di proteine ​​e fibre specifiche, è estremamente resistente agli effetti di fattori meccanici e condizioni ambientali aggressive. Lo spessore dell'epidermide varia in diverse parti del corpo e varia da pochi centesimi di millimetro a 1,5 - 2 millimetri e anche più (la pelle spessa copre le aree che rappresentano il più grande effetto meccanico - le suole, i palmi delle mani).

L'epidermide è costituita da diverse decine di file di cellule di cheratinociti, che forniscono la resistenza meccanica e l'elasticità della pelle attraverso connessioni intercellulari, nonché attraverso la produzione di una specifica proteina. Queste cellule si dividono costantemente e quindi forniscono un aggiornamento permanente dell'epidermide dovuto al movimento di nuove cellule dalla profondità alla sua superficie. Il rinnovo completo della pelle dura circa 30 giorni. Nella struttura dell'epidermide si distinguono microscopicamente 5 strati principali l'uno dell'altro, ognuno dei quali in vari gradi riflette il percorso evolutivo delle cellule della pelle.

L'epidermide è costituita dai seguenti strati:

  1. Lo strato basale. Lo strato basale è lo strato più profondo dell'epidermide ed è formato da diversi tipi di cellule che, moltiplicandosi, forniscono un aggiornamento dello strato superficiale della pelle. Inoltre, lo strato basale trattiene l'epidermide con la membrana basale (un sottile strato di fibre del tessuto connettivo che separa il derma e l'epidermide).
  2. Strato Spiky. Strato spinoso costituito da 5 - 10 strati di cheratinociti, che sono collegati da più ponti cellulari (che sono simili ai picchi in microscopia). In questo strato si verificano la sintesi della cheratina migliorata e la formazione di fibre e fasci.
  3. Strato granulare Lo strato granulare consiste di 3-5 strati di cheratinociti, di forma ovale a causa dell'accumulo all'interno di una grande quantità di cheratina e di un numero di altre proteine. In questo strato, le cellule attivano la produzione di un certo numero di enzimi che abbattono gli organelli interni della cellula e formano cheratogyalina, che viene depositata sotto forma di grandi granuli (grani).
  4. Strato brillante Lo strato lucido consiste di diverse file di cellule appiattite con organelli distrutti, che contengono un gran numero di proteine ​​rifrangenti della luce. A questo livello di sviluppo, una parte dei ponti intercellulari viene distrutta, tuttavia, un gran numero di sostanze speciali vengono rilasciate nello spazio extracellulare, che consente alla struttura cellulare di questo strato di essere sufficientemente forte. Lo strato lucido si trova solo sulla pelle spessa dei palmi delle mani e delle piante dei piedi, in altre parti del corpo con una pelle più sottile di solito è assente.
  5. Strato corneo. Lo strato corneo è costituito da cheratinociti completamente sviluppati, che, a causa dell'accumulo di proteine ​​mature, si riempiono completamente di esso e formano squame cornee. Queste scale sono resistenti a molti fattori chimici e fisici. Nel processo di scale di vita si sfaldano e vengono sostituiti con quelli nuovi.

A causa del costante rinnovamento e del distacco delle scaglie cutanee, viene eseguita la funzione protettiva dell'epidermide, poiché consente di ridurre il tempo di esposizione a varie sostanze e contribuisce anche alla naturale pulizia della superficie della pelle da varie impurità.

Va notato che non ci sono vasi sanguigni nell'epidermide. Per questo motivo, la nutrizione delle cellule di questo strato viene effettuata unicamente a causa della diffusione del fluido dal derma sottostante.

L'epidermide contiene melanociti - cellule che possono sintetizzare la melanina - il pigmento responsabile del colore della pelle e protegge gli strati più profondi dalle radiazioni ultraviolette.

Pelle corretta

La pelle stessa, o derma, è uno strato più spesso di pelle, che si trova direttamente sotto l'epidermide ed è separata da essa dalla membrana basale. Ha uno spessore da 0,5 a 5 - 6 mm, lo spessore maggiore si osserva su spalle, schiena e fianchi. Nel derma, condizionalmente ci sono due strati, tra i quali non esiste un confine chiaro, ma che differiscono nel numero e nel tipo di tessuto connettivo, nonché nella loro struttura e funzione.

Il derma è costituito dai seguenti strati

  • Strato papillare Lo strato papillare si trova più superficialmente ed è formato principalmente da fibre connettive lisce. Lo strato papillare determina il modello individuale della pelle (che è particolarmente evidente sui palmi delle mani e le piante dei piedi). A causa di questa struttura "ondulata", la pelle ha un'elasticità sufficientemente elevata e si presta bene allo stretching.
  • Strato di maglia Lo strato reticolare della pelle consiste in un tessuto connettivo più denso, le cui fibre sono disposte parallelamente e obliquamente rispetto alla superficie della pelle (che forma una specie di rete). Lo strato di maglia è più sviluppato in aree di pelle esposte a intensi effetti meccanici (palme, piedi).

Nella pelle reale ci sono i vasi sanguigni che lo alimentano, così come le terminazioni nervose che agiscono come recettori (tattile, dolore, temperatura, ecc.). Inoltre, è nel derma (o piuttosto nello strato papillare) che si trovano le radici dei capelli e le ghiandole sebacee.

Il derma offre resistenza agli effetti di vari fattori meccanici che possono allungare o comprimerlo.

Tessuto adiposo sottocutaneo

Il tessuto grasso sottocutaneo è una parte estremamente importante della pelle, che persiste anche con un grado piuttosto grave di esaurimento del corpo.

Il tessuto sottocutaneo svolge le seguenti funzioni:

  • Termoregolazione. Il tessuto adiposo conduce il calore piuttosto male, in modo che lo strato di cellule adipose gli consenta di trattenere il calore nel corpo, impedendone il rilascio nell'ambiente esterno.
  • Deprezzamento meccanico Il tessuto grasso sottocutaneo contribuisce a una distribuzione più uniforme della pressione trasmessa attraverso l'epidermide e il derma alle strutture sottostanti. Questo minimizza il danno interno.
  • Mobilità della pelle. A causa della connessione allentata del tessuto sottocutaneo con i tessuti sottostanti, è possibile una certa mobilità della pelle rispetto ai muscoli e alle ossa. Questo aiuta a ridurre il carico meccanico sotto l'influenza di stiramento, spostamento, attrito.

Con uno sviluppo significativo dello strato grasso sottocutaneo, possiamo parlare della funzione nutrizionale, o meglio, della funzione di immagazzinare i nutrienti.

Aspetti fisiologici della pelle

La pelle è costantemente esposta alle forze interne ed esterne. L'interazione di queste forze è considerata responsabile del mantenimento dell'integrità strutturale del tessuto connettivo della pelle e delle fibre cheratiniche dell'epidermide. In assenza di stress e stress meccanico, la pelle gradualmente si atrofizza, diventando più suscettibile al danno.

La base delle proprietà fisiologiche della pelle sono i seguenti fenomeni fisici:

  • Rigidità. La rigidità è la resistenza alla deformazione sperimentata dalla pelle. Maggiore è la rigidità, minore è la deformazione della pelle sotto lo stesso carico. Tuttavia, se il valore critico viene superato, un tessuto troppo rigido non viene deformato, ma danneggiato.
  • Flessibilità. L'elasticità è la capacità di un oggetto di estendersi sotto l'azione di una forza esterna e ripristinare la sua forma originale dopo la cessazione dell'azione meccanica.
  • Viscoelasticità. La pelle, come alcuni altri tessuti biologici, ha una viscoelasticità, che gli consente di avere contemporaneamente le proprietà di un corpo viscoso ed elastico. Questa combinazione consente alla pelle di dissipare l'energia di deformazione durante l'applicazione del carico e ripristinare la sua forma originale dopo aver rimosso il carico. Quando la pelle risponde, il ruolo principale non è giocato dal tipo di carico, ma dalla sua storia, in altre parole, la velocità di deformazione (che dipende dall'intensità e dalla durata dell'impatto).

L'intensità e il tipo di stress meccanico che agisce sulla pelle determina l'intensità di una varietà di reazioni biochimiche che si verificano in essa. Una stimolazione meccanica eccessiva può innescare una serie di cambiamenti che possono causare la ricostruzione strutturale e funzionale della pelle. La pelle umana sana è in grado di sopportare gli effetti di fattori meccanici in una gamma abbastanza ampia.

L'azione meccanica può essere rappresentata dai seguenti processi:

  • attrito;
  • pressione;
  • contusione;
  • l'assorbimento;
  • break;
  • vibrazioni.

Le principali caratteristiche di questi fattori, che determinano il grado di impatto negativo e, di conseguenza, la gravità del danno, sono la durata del loro impatto e intensità. Inoltre, la gravità del danno dipende dalle proprietà e dalle condizioni della pelle.

Le reazioni cutanee all'irritazione meccanica dipendono dai seguenti fattori:

  • Età. Con l'età, la pelle subisce una serie di cambiamenti strutturali riducendo l'intensità della divisione cellulare e interrompendo i processi di sintesi del tessuto connettivo. Tutto ciò porta a un rallentamento del suo rinnovamento e crea anche i presupposti per l'emergere di una maggiore sensibilità allo stress meccanico. Inoltre, dopo 35 anni nelle donne e 45 negli uomini, lo spessore della pelle diminuisce e le connessioni intercellulari si indeboliscono. Gli studi dimostrano che fino a 60 anni, la pelle mantiene un grado abbastanza alto di resistenza agli effetti diretti in parallelo, tuttavia, le forze applicate verticalmente possono causare danni significativi.
  • Paul. Gli ormoni sessuali sono uno dei fattori importanti che regolano la struttura della pelle. È noto che sotto l'azione del testosterone la pelle diventa più spessa e aumenta la secrezione delle ghiandole sebacee. Sotto l'influenza degli estrogeni, la pelle si ispessisce leggermente, diventa più morbida e si formano molti vasi sanguigni. Tali cambiamenti permettono alla pelle femminile di essere più elastica, tuttavia, a causa della maggiore morbidezza, è più veloce da idratare (che ammorbidisce ancora di più la pelle e aumenta il suo coefficiente di attrito). Dopo la menopausa, la pelle delle donne è un po 'ispessita, lo strato corneo diventa più pronunciato.
  • Spessore della pelle Lo spessore della pelle normale varia in diverse parti del corpo. La pelle più spessa si osserva sui palmi delle mani, i piedi, le spalle, la schiena, le cosce e le palpebre più sottili coprono le palpebre, il viso, il cuoio capelluto. La pelle spessa resiste meglio alla pressione, ma la pelle sottile è più elastica.
  • Condizione fisica della pelle. Lo stato iniziale della pelle al momento dell'esposizione al fattore meccanico determina il grado di danno. Pre-stiramento o compressione e altri fattori possono influenzare significativamente la resistenza della pelle agli effetti.
  • Il grado di idratazione della pelle. Il grado di idratazione della pelle è un fattore estremamente importante che determina il suo coefficiente di attrito. L'idratazione insignificante della pelle aumenta questo rapporto dovuto al fatto che il fluido assorbito dall'epidermide ammorbidisce lo strato corneo e aumenta il suo volume, formando così una superficie più sollievo e tenace. Tuttavia, con un'idratazione abbondante, quando sulla superficie della pelle si forma un film di scorrimento, il coefficiente di attrito diminuisce anche per un periodo di tempo relativamente breve. Va tenuto presente che fluidi diversi hanno un effetto diverso sulla forza di attrito, perché, in primo luogo, ciascun fluido ha il proprio indice di lubrificazione, e in secondo luogo, ciascun fluido viene assorbito e bagna la pelle a velocità diverse. Il grasso prodotto dalle ghiandole sebacee della pelle, ha un effetto molto piccolo sul cambiamento di attrito, ma supporta l'elasticità e l'estensibilità dello strato corneo.
  • Umidità dell'ambiente. La diminuzione dell'umidità cambia lo stato funzionale dello strato corneo dell'epidermide, che diventa più duro e perde la sua elasticità. Questo riduce significativamente la resistenza della pelle alle sollecitazioni meccaniche e può portare alla formazione di crepe, rigature, ulcere.
  • Temperatura ambiente La temperatura influenza direttamente le proprietà delle fibre elastiche della pelle, oltre a influire indirettamente sulle loro proprietà a causa dei cambiamenti nel sudore e, di conseguenza, del grado di idratazione. Inoltre, le basse temperature disturbano l'afflusso di sangue agli strati superficiali della pelle, che influisce sulla loro funzione.
  • Esposizione alla luce solare. L'esposizione prolungata al sole riduce l'elasticità e l'elasticità della pelle. Più alto è il contenuto di melanina nella pelle, meno evidenti sono questi cambiamenti.
  • Condizioni cliniche della pelle. Varie patologie sistemiche e locali congenite e acquisite possono influenzare significativamente la resistenza della pelle allo stress meccanico. A causa di anomalie cromosomiche o di qualsiasi altra anomalia, la sintesi delle fibre elastiche può essere interrotta, la struttura dei composti intercellulari può essere modificata, l'innervazione e l'afflusso di sangue dei tessuti possono cambiare.

Inoltre, la condizione della pelle dipende da fattori fisiologici quali l'intensità della fornitura di sangue, l'innervazione, la concentrazione di nutrienti, vitamine e minerali.

Cambiamenti patologici nella struttura della pelle

Sotto l'influenza di fattori esterni o interni, una serie di cambiamenti si verificano nella pelle, che si manifestano sotto forma di calli. Allo stesso tempo, come detto sopra, l'intensità e la durata dell'esposizione sono più importanti. Sono questi due indicatori che determinano il tipo di reazione cutanea e, di conseguenza, il tipo di callo formato.

Mais bagnato

L'esame microscopico dei semi bagnati rivela la stratificazione dell'epidermide a livello dello strato spinoso, in cui, a causa dell'intenso attrito, si verifica la distruzione delle articolazioni intercellulari e si forma una cavità. Il lembo di mais è costituito da strati sovrapposti - granulari, brillanti, cornei, nei quali si osserva una morte cellulare parziale. Il fondo del mais consiste in normali cheratinociti con alcuni cambiamenti nella forma di edema. La cavità della vescica formata viene riempita con un trasudato trasparente (plasma sanguigno, rilasciato dal flusso sanguigno e filtrato attraverso il tessuto). Osservata maggiore divisione cellulare alla base dei calli durante i primi giorni dopo la sua formazione. Non si osserva una reazione infiammatoria significativa (si verifica solo con infezione secondaria).

Separatamente, si dovrebbe menzionare ulcerazioni o abrasioni sulla pelle che si formano in luoghi in cui la pelle non è abbastanza forte per lo sviluppo di semi umidi. Con una sufficiente intensità di azione meccanica, l'ulcerazione può anche formarsi in aree con pelle ruvida (palme, piedi). In alcuni casi, è possibile parlare di ulcerazione o ferita aperta dopo la rimozione meccanica di un lembo di mais. Con l'ulcerazione o l'abrasione, parte dell'epidermide o l'intera epidermide (eventualmente anche con una parte del derma) viene meccanicamente separata e rimossa. Ciò crea i presupposti per la penetrazione di batteri patogeni e quindi, in tali casi, è necessario un trattamento antibatterico e una cura approfondita.

Mais duro

La base del mais solido è l'iperplasia dello strato epidermico della pelle, in altre parole un'eccessiva divisione cellulare in risposta a un'esposizione prolungata alla pressione o ad altri fattori meccanici. Allo stesso tempo, c'è un ispessimento di tutti gli strati dell'epidermide, a volte con uno sviluppo un po 'più pronunciato dello strato granulare. Nel derma sottostante c'è un aumento della sintesi delle fibre del tessuto connettivo.

asta di mais

Il mais è simile nella struttura a un grano solido, poiché la base della sua struttura è l'ispessimento dello strato epidermico della pelle che ha subito uno stress prolungato. Tuttavia, a differenza del mais solido, si osserva un ispessimento irregolare dell'epidermide nel mais centrale (assenza di uno strato granulare e un tasso insufficiente di cheratinizzazione). È proprio a causa di una divisione cellulare irregolare che si forma un chicco di mais, costituito da cellule dell'epidermide non cheratinizzate. Questo nucleo si sviluppa in profondità nei tessuti ed esercita una notevole pressione su di essi.

Cause di mais

I semi si sviluppano in punti di eccessivo attrito o pressione sulla superficie della pelle. I calli solidi sono una reazione protettiva del corpo, volta a compensare gli effetti meccanici. I semi bagnati sono il risultato della stratificazione dell'epidermide dovuta all'impatto di un fattore abbastanza intenso. Più spesso si sviluppano sulla superficie palmare delle mani, così come sulla superficie plantare dei piedi. I calli sulle gambe si sviluppano a causa di calzature inadeguate, nonché a causa di determinati fattori fisiologici. Nelle zone coperte da pelle sottile, i calli non si formano, poiché sotto l'influenza della pressione o dell'attrito, la pelle è danneggiata o ulcerata.

L'aspetto dei calli può essere dovuto ai seguenti motivi:

  • Scarpe inappropriate La formazione di calli, nella stragrande maggioranza dei casi, è associata alle scarpe, poiché l'attrito si verifica tra la superficie della pelle e le scarpe, con intensità e durata sufficienti di cui l'epidermide può diventare stratificata. La presenza di parti sporgenti o altri difetti nella superficie interna della scarpa può causare una distribuzione non fisiologica della pressione, che può provocare il verificarsi di callosità rigide.
  • Sovrappeso. Il sovrappeso aumenta significativamente la pressione sulla pelle del piede.
  • Deformità del piede La deformazione del piede porta a una ridistribuzione della pressione che si verifica sotto il peso del corpo sulla pelle del piede. Di conseguenza, alcune aree possono essere influenzate dalla sovrapressione, che può innescare una reazione compensatoria con ispessimento della pelle e la formazione di mais solido. La deformazione può svilupparsi a causa del lungo uso di calzature inadeguate, a causa della natura dell'andatura e anche sullo sfondo della patologia delle articolazioni e delle ossa.
  • Diabete mellito Il diabete dello zucchero si verifica in seguito a gravi disturbi metabolici che influiscono direttamente o indirettamente sulla nutrizione e sulla funzione della pelle. Nel diabete, l'afflusso di sangue e l'innervazione della pelle sono disturbati, il che porta ad un aumento della produzione di tessuto connettivo, il cui eccesso riduce la resistenza del piede agli effetti di fattori meccanici. Inoltre, la conseguente riduzione dell'immunità locale crea i presupposti per l'infezione di eventuali lesioni cutanee (il cosiddetto piede diabetico).
  • Patologia dei nervi periferici. L'insufficiente sensibilità della pelle crea i prerequisiti per la successiva rilevazione dei calli. L'innervazione insufficiente della pelle del piede porta ad un aumento della produzione di tessuto connettivo con una ridotta elasticità.

Effetti di attrito e pressione

L'attrito è la forza che si verifica quando un oggetto si muove lungo la superficie di un altro. Il corpo umano è costantemente soggetto ad attrito sia dall'ambiente esterno che dall'ambiente interno (attrito di organi, muscoli, tendini, ecc.). In alcune condizioni, anche un leggero attrito può causare danni. L'eccessiva frizione, in un modo o nell'altro, provoca una violazione dell'integrità della pelle, che può verificarsi dopo alcuni minuti o dopo un periodo di tempo più lungo, a seconda dell'intensità, dell'ampiezza e della durata dell'impatto fisico.

La forza di attrito tra la pelle e qualsiasi altra superficie è determinata in conformità con le leggi della fisica.

La forza di attrito dipende dai seguenti fattori:

  • dal carico o dalla pressione che una superficie esercita su un'altra;
  • sul coefficiente di attrito;

Poiché la pelle è un oggetto viscoelastico, il suo coefficiente di attrito è variabile e dipende dalla pressione, dal grado di idratazione della pelle e dalla presenza di liquidi lubrificanti sulla sua superficie.

Qualunque cosa fosse, il corpo è in grado di adattarsi all'attrito, specialmente quando si tratta di un'esposizione prolungata e insufficientemente intensa. Si intensificano numerose reazioni biochimiche, si attivano meccanismi intracellulari che regolano la divisione dei cheratinociti e viene stimolata la produzione di fibre del tessuto connettivo. Come risultato dell'attivazione di queste reazioni compensatorie, la pelle si ispessisce a causa di un aumento dello spessore del suo strato corneo.

Caratteristiche della scarpa

Le calzature inadeguate sono la causa principale della formazione del callo. Ciò è dovuto, in primo luogo, al fatto che oggi le persone trascorrono una parte significativa della giornata nelle scarpe e, in secondo luogo, il fatto che le scarpe prodotte in serie sono progettate per la forma media del piede e non corrispondono a caratteristiche anatomiche individuali.

Le calzature hanno i seguenti effetti sul piede:

  • Attrito delle scarpe con la superficie della pelle. Le superfici del piede e della scarpa sono in costante movimento l'una rispetto all'altra. Maggiore è l'ampiezza di questi movimenti e maggiore è la pressione tra le parti mobili, maggiore è la forza di attrito e più forte è il fattore dannoso.
  • Ridistribuzione della pressione. Poiché ogni pressione del corpo umano durante la deambulazione e la posizione eretta cade sulle gambe, o meglio sulla pelle dei piedi, la presenza di eventuali sporgenze o depressioni non fisiologiche sulla superficie interna delle suole delle scarpe può causare una seria ridistribuzione della pressione (che dovrebbe essere uniformemente distribuita su tutto il piede). ).
  • Cambiamenti di umidità e temperatura della pelle. Poiché la maggior parte delle persone deve passare la maggior parte del giorno in scarpe, svolge un ruolo estremamente importante nella regolazione del microclima della pelle dei piedi. Il grado di idratazione della pelle e la sua temperatura dipendono dalla scarpa. Una ventilazione insufficiente contribuisce a un'eccessiva sudorazione e, di conseguenza, un'idratazione eccessiva della pelle, che è uno dei principali fattori che predispongono allo sviluppo dei calli.

Si deve comprendere che minore è la calzatura corrisponde alla forma del piede, maggiore è il rischio di sviluppare calli. Scarpe troppo strette o strette causano la formazione di calli sulle superfici laterali delle dita dei piedi, negli spazi interdigitali, sulla superficie posteriore del tallone.

Igiene del piede

Il mancato mantenimento dell'igiene del piede e l'insufficiente cura della pelle del piede sono fattori che aumentano significativamente il rischio di mais e possono anche innescare varie complicanze infettive.

I seguenti aspetti igienici influenzano la formazione dei calli:

  • Calore. Condizioni di temperatura errate sono fattori che, in un modo o nell'altro, sono responsabili della formazione di calli bagnati e duri. L'aumento della temperatura è un fattore che aumenta direttamente il rischio di mais. Temperature più basse riducono la sensibilità dei piedi e possono causare il rilevamento tardivo dei segni di mais e mais stesso.
  • Sudorazione. L'aumento della sudorazione aumenta l'umidità della pelle, il che aumenta significativamente il coefficiente di attrito del piede sulla superficie della scarpa.
  • Socks. Le calze scelte in modo errato possono aumentare il coefficiente di attrito, può causare un'eccessiva sudorazione. Inoltre, il tessuto di calzini sporchi crea condizioni ottimali per lo sviluppo di microrganismi che possono causare l'infezione secondaria di mais spennato.
  • Inquinamento. La contaminazione della pelle del piede altera il suo volo a vela e, inoltre, aumenta il rischio di complicanze infettive.

Dovremmo anche menzionare l'igiene dei piedi in caso di diabete mellito, poiché i disturbi vascolari e nervosi derivanti da questa patologia creano i presupposti per lo sviluppo di duroni duri, sotto la superficie dei quali possono formarsi ulcere. A causa della mancanza di sensibilità, questa lesione potrebbe passare inosservata e c'è un alto rischio di infezione. Per questo motivo, le persone con diabete, si raccomanda di controllare costantemente la pelle dei piedi per la presenza di ulcere, abrasioni, calli.

Proprietà della pelle

I semi, come detto sopra, si sviluppano solo su una pelle sufficientemente spessa che può resistere a carichi significativi senza alcun danno visibile.

La formazione di calli è causata dalle seguenti proprietà della pelle:

  • Spessore della pelle Con un piccolo spessore della pelle, è più probabile che il fattore meccanico causi il suo danneggiamento con la separazione dello strato superiore (abrasione). Una pelle abbastanza spessa è in grado di resistere agli effetti di un fattore meccanico per un tempo sufficiente per lo sviluppo di reazioni compensatorie (aumento dello spessore, formazione di più elementi del tessuto connettivo).
  • Ammorbidimento della pelle sotto l'azione dell'umidità. L'umidità, come è stato più volte menzionato sopra, può causare un ammorbidimento dello strato corneo dell'epidermide con un aumento significativo del coefficiente di attrito, che crea i presupposti per lo sviluppo di calli.
  • La forza dei composti intercellulari. La mancanza di vitamina A, zinco, ferro e numerosi altri elementi, oltre a un ridotto apporto di proteine, grassi e carboidrati, può causare l'interruzione della costruzione dei composti intercellulari, che porterà ad una diminuzione della resistenza cutanea allo stress.

In quali aree appaiono più spesso le vesciche?

I semi non si sviluppano su tutte le aree cutanee. Come accennato in precedenza, il più delle volte si formano sulla pelle della superficie palmare delle mani e sulla superficie plantare dei piedi, ma a volte si trovano in altre zone.

I semi possono verificarsi nelle seguenti aree del corpo:

  • Pianta dei piedi Le suole dei piedi sono sottoposte a forze costanti generate dal peso corporeo, carichi dinamici durante la camminata, nonché attrito con le scarpe o un'altra superficie.
  • Tra le dita. L'area tra le dita dei piedi può essere soggetta a pressione e attrito eccessivi dovuti a scarpe troppo strette o alla deformazione delle articolazioni e delle ossa.
  • Pennelli per superfici Palmar. La superficie palatale delle mani interagisce costantemente con vari strumenti professionali, la cui frizione può innescare il processo di formazione del mais.
  • Le tue ginocchia Inginocchiamento prolungato o spesso ripetuto può essere la formazione causale di calli.
  • Gomiti. Lo stress frequente sui gomiti può innescare la formazione di calli.
  • La parte dell'arto rimanente dopo l'amputazione. La pelle nell'area di amputazione diventa gradualmente più ruvida, e con l'influenza costante della protesi, i calli possono formarsi sulla sua superficie.

La formazione di calli in queste aree è spiegata dai seguenti fattori:

  • sufficiente forza iniziale della pelle, che non consente il verificarsi di danni acuti;
  • frequente impatto meccanico su queste aree in relazione alle attività professionali;
  • la capacità della pelle di queste aree di rispondere alle irritazioni meccaniche aumentando la divisione cellulare e aumentando la produzione di elementi del tessuto connettivo.

Sintomi di callo

I sintomi dei semi dipendono dal loro tipo. Il sintomo principale di tutti i tipi di calli è il disagio mentre si cammina (se si parla di calli sulle gambe), a volte - dolore e un cambiamento nell'aspetto esterno della pelle.

Mais bagnato

Il callo umido è una lesione cutanea abbastanza evidente che causa un notevole disagio. È una piccola bolla piena di contenuti trasparenti. C'è dolore nella zona del callo con la pressione, una sensazione di bruciore, prurito, un po 'di rossore lungo il bordo della vescica. La pressione sul bagliore del mais non causa l'espansione della vescica (un'importante caratteristica diagnostica che distingue il mais dalle malattie associate alla formazione di bolle).

Mais duro

Il callo duro è una zona limitata di pelle ispessita, che appare come una dura pelle giallastra che assomiglia alla cera. La superficie del mais può essere levigata, il modello della pelle può essere indistinguibile. A volte ci sono crepe nello spessore di mais solido. Ci può essere dolore con la pressione. La superficie del mais è caratterizzata da una ridotta sensibilità. A volte il callo duro è accompagnato da prurito.

asta di mais

Il mais sembra un callo duro. C'è una placca giallastra limitata di pelle ispessita con sensibilità ridotta e un modello di pelle liscia. Quando si preme c'è un dolore acuto, la cui origine è associata alla pressione delle stoppie di mais sui tessuti sottostanti (nervi, muscoli, tendini, ossa). Lo spostamento laterale dei calli o la sua compressione non causa dolore (a differenza delle verruche, che possono essere simili nell'aspetto, ma quando vengono premute, c'è un forte dolore). Quando la placca cornificata si separa, viene rilevata una piccola depressione con una posizione centrale della brillante asta o nucleo brillante.

Mais infetto

L'infezione del mais può verificarsi quando si strappa una gomma di mais bagnato o quando si rompe la superficie di un grano duro. Inoltre, le ulcere infette possono talvolta formarsi sotto la superficie di un grano solido.

Il mais infetto ha una sintomatologia leggermente più pronunciata, poiché si forma un focolaio infiammatorio nel sito di penetrazione e sviluppo di batteri o funghi patogeni. Allo stesso tempo, vi è una marcata morbilità, che diminuisce leggermente a riposo, arrossendo i tessuti circostanti (il rossore del mais stesso può essere impercettibile a causa di uno strato corneo molto spesso). A volte può esserci uno scarico di pus o sangue dal difetto formato. La pelle può essere calda al tatto, gonfia.


Quando l'infezione penetra attraverso il difetto cutaneo nel tessuto adiposo sottocutaneo, vi è un marcato dolore, arrossamento dell'intero arto e un cambiamento nel sollievo della pelle. Possibile gonfiore, cambiamenti di temperatura dell'arto o di tutto il corpo. A volte c'è un'intossicazione generale, che è caratterizzata da febbre, sonnolenza, letargia, sudorazione eccessiva.

Trattamento calloso

Primo soccorso per calli

Il trattamento di emergenza richiede solo semi bagnati, che si formano abbastanza rapidamente, e il danno che crea le condizioni per la penetrazione dell'infezione.

Il primo soccorso per il mais bagnato è nelle seguenti attività:

  1. eliminazione del fattore meccanico che ha causato il mais;
  2. disinfezione di mais;
  3. piercing al mais;
  4. preparazione del mais

Eliminazione del fattore meccanico che ha causato il mais
Immediatamente dopo l'inizio dei calli, è necessario ridurre l'impatto del fattore meccanico il più lontano possibile per evitare un'ulteriore progressione dei calli o danni al pneumatico.

Per ridurre l'irritazione meccanica del mais, è possibile applicare le seguenti misure:

  • Cambio di scarpe È necessario cambiare le scarpe in modo tale che nella nuova coppia l'area lesa non sia soggetta ad attrito.
  • Cambia calza. Cambiare le scarpe senza cambiare le scarpe non è una misura efficace, ma sostituire una calza impregnata può ridurre leggermente l'umidità del piede e, di conseguenza, ridurre il coefficiente di attrito.
  • Attaccare il mais con un cerotto speciale. Il mais può essere bloccato con uno speciale cerotto battericida. Il solito cerotto non è adatto a questi scopi, in quanto non consente alla pelle di respirare e aumenta la sua umidità, e inoltre, può strappare il lembo di mais. È preferibile utilizzare speciali toppe perforate, dotate di guarnizione non adesiva, che devono essere posizionate sopra la bolla.

Applicare freddo ai calli non è in grado di migliorare in qualche modo la condizione della pelle, perché, in primo luogo, un mais non infetto è accompagnato da una reazione infiammatoria estremamente debole, e in secondo luogo, il freddo può causare danni allo strato cutaneo esfoliato.

Disinfezione del mais
Dopo aver eliminato lo stimolo meccanico che ha provocato il callo, è necessario trattare la superficie della vescica e la pelle accanto ad essa con soluzioni antisettiche (betadina, clorexidina, iodio, soluzione al 70% di alcool etilico o isopropilico). Questo riduce il rischio di infezione durante ulteriori manipolazioni, così come nel caso di una rottura del mais.

Piercing al mais
Il piercing al mais è possibile solo alle seguenti condizioni:

  • la presenza di soluzioni antisettiche;
  • la presenza di un ago pulito;
  • la possibilità di una successiva legatura o sigillatura con un cerotto sulla zona del mais.

Il piercing al mais deve essere effettuato non oltre le prime 24 ore dopo la sua formazione, poiché durante questo periodo le cellule del tappo a bolle mantengono la loro vitalità. La perforazione deve essere eseguita con attenzione, senza strappare il pneumatico, poiché la sua presenza accelera notevolmente il processo di guarigione e, inoltre, il cappuccio a bolle protegge il difetto della pelle dalle infezioni.

Il piercing al mais deve essere effettuato solo dopo il pretrattamento della vescica e della pelle circostante con soluzioni antisettiche e dopo un accurato lavaggio e trattamento delle mani con gli stessi antisettici o alcool.

La puntura deve essere effettuata con un ago sterile, che può essere prelevato da una siringa monouso. Se non esiste tale e non c'è modo di ottenerlo, puoi usare qualsiasi altro ago che dovresti disinfettare (trattare con alcool, tenerlo su una fiamma aperta). Dopo di ciò, puoi procedere a perforare la bolla.

Il piercing della vescica del mais deve essere effettuato lateralmente inserendo l'ago parallelamente alla superficie della pelle per non ferire accidentalmente il fondo del mais. Con un grande volume della bolla, puoi fare diverse forature. Successivamente, utilizzando una salvietta pulita (preferibilmente sterile), premi leggermente sulla superficie della bolla per accelerare il rilascio del fluido accumulato. Alla fine della procedura, il callo deve essere legato o sigillato con un cerotto.

Condimento di mais
Dopo aver perforato i calli, si dovrebbe applicare una benda sterile sulla sua superficie per prevenirne l'infezione. Un unguento antibatterico (unguento tetraciclina, unguento eritromicina, levomekol) può essere applicato al mais, quindi coperto con un tovagliolo sterile e fasciato. Nei casi in cui è più conveniente utilizzare l'intonaco, è necessario evitare di applicare direttamente l'intonaco, in quanto può strappare la falda di mais e posizionare sotto di esso cotone idrofilo sterile o un tovagliolo. La medicazione deve essere cambiata almeno una volta al giorno. Dopo 2 - 3 giorni, quando il lembo di mais si collega saldamente al fondo, la medicazione può essere rimossa.

Il cereale pizzicato dal quale è stato rimosso il pneumatico deve essere trattato come una ferita aperta. È meglio cercare un aiuto medico per questo scopo, ma se non esiste tale possibilità, allora è necessario pulire e fasciare la ferita. Per la pulizia, è necessario utilizzare perossido di idrogeno, che, a causa dell'abbondante schiuma, rimuove piccole particelle di sporco e uccide i batteri. Dopodiché è necessario lavare il mais con una soluzione sterile di furatsilina o acqua, quindi applicare un unguento antibatterico o unguento con effetto curativo (pantoderm, pomata di ittiolo, linimento balsamico, propoli, ecc.) E coprirlo con un panno sterile, bendarlo o incollarlo con un cerotto. La medicazione deve essere cambiata 1 - 2 volte al giorno fino a completa guarigione.

Come evitare complicazioni di mais?

Il più grande pericolo è una complicazione infettiva dei semi, poiché gli agenti patogeni penetrati attraverso un difetto cutaneo a livello dei calli possono entrare nel tessuto adiposo sottocutaneo e persino nella circolazione sistemica, causando una condizione estremamente pericolosa che richiede cure mediche immediate.

Per prevenire la complicazione dei calli, devi seguire alcune semplici regole:

  • il piercing deve essere eseguito con un ago sterile o disinfettato;
  • è necessario preservare l'integrità dei cespugli di mais;
  • il mais deve essere protetto dall'attrito o dall'inquinamento;
  • il mais deve essere legato con materiale sterile;
  • dovrebbe cambiare regolarmente la benda sul grano.

Inoltre, l'area dei calli deve essere protetta dall'umidità e dal sudore. La lubrificazione periodica con antisettici e l'applicazione di unguenti antibatterici aiuta a ridurre il rischio di infezione.

Trattamento di duri e duroni

Il trattamento dei duroni è basato sulla raschiatura periodica dello strato cutaneo cornificato con l'aiuto di pietra pomice o altro materiale abrasivo. Una procedura simile può essere eseguita a casa, raschiando la pelle dopo il bagno. Nel caso dei calli, questa procedura può causare disagio, ma riduce anche il dolore quando si cammina. Tuttavia, durante il trattamento iniziale del mais, è meglio affidare questa manipolazione a un professionista (specialista in pedicure, dermatologo, podologo), che rimuoverà la pelle ruvida con uno strumento speciale.

Per ammorbidire il mais prima di rimuoverlo, viene utilizzata una soluzione al 10-20% di acido salicilico, che viene applicata all'area del mais per diversi giorni. Successivamente, in alcuni casi, è possibile rimuovere il callo senza particolari difficoltà. Tuttavia, si dovrebbe essere estremamente attenti con la soluzione di acido salicilico in ordine, in primo luogo, per non provocare irritazione, e in secondo luogo, per non causare il rammollimento e l'ulcerazione della pelle sana.

Il nucleo dei semi viene rimosso utilizzando uno strumento speciale che consente di perforarlo completamente. Questo dovrebbe essere fatto con la massima cura possibile per non danneggiare il tessuto sano e con la massima cura possibile per rimuovere l'intera asta. Dopo la rimozione, una soluzione di acido salicilico e un antisettico viene versata nella cavità e viene applicata una medicazione sterile. Medici-pedologi e specialisti di pedicure producono una procedura simile.

Inoltre, il nucleo di mais può essere rimosso applicando periodicamente farmaci che possono ammorbidire la pelle.

I seguenti rimedi possono ammorbidire la pelle:

  • acido salicilico (soluzione al 10-20%);
  • acido lattico (soluzione al 3%);
  • urea;
  • acido carbolico.

Questi fondi dovrebbero essere applicati al nucleo di mais per due o tre giorni con una pausa di uno o due giorni. Tale trattamento può richiedere molto tempo e può anche provocare irritazione o danni alla pelle, situati vicino al callo.

Per eliminare la causa della formazione di mais, è necessario esaminare attentamente le scarpe. Il confronto delle aree addensate della pelle con la struttura interna della scarpa ci consente di trarre alcune conclusioni sulla dimensione di quest'ultima. Per risolvere questo problema, è necessario sostituire le scarpe con una più appropriata. In alcuni casi, è necessario scegliere scarpe più larghe, in alcune più strette. In caso di grave deformità del piede, potrebbe essere necessario fabbricare un'ortesi individuale - una calzatura speciale o una soletta, che consente di scaricare le zone sottoposte a maggiore pressione.

Con l'inefficacia di queste misure può richiedere un trattamento chirurgico delle deformità delle articolazioni e delle ossa del piede con la rimozione o la correzione di elementi ossei sporgenti.

Trattamento del callo popolare

Il trattamento popolare dei semi comprende l'applicazione locale di agenti che possono causare l'ammorbidimento della pelle, così come la graduale rimozione della pelle ruvida con pomice o altro materiale abrasivo.

Per il trattamento dei calli utilizzare i seguenti mezzi di medicina tradizionale:

  • Ammoniaca. Per ammorbidire il mais viene cotto a vapore in acqua calda con l'aggiunta di 15-20 ml di ammoniaca. Dopo aver cotto a vapore, il mais viene strofinato con pomice. Se necessario, ripeto questa procedura in 2 o 3 giorni.
  • Succo di cipolla La lubrificazione del mais con il succo di cipolla fresca o la sgranocchiare ottenuta tagliando le cipolle, ammorbidisce in modo significativo la pelle ruvida.
  • Aloe. La foglia di aloe tagliata a metà è attaccata al grano per la notte. Dopo l'ammorbidimento, la pelle indurita viene staccata.
  • Patate. Le patate sbucciate vengono strofinate su una grattugia e, avvolte in una garza, vengono applicate al mais. Questo strumento allevia il dolore e ha anche un effetto anti-infiammatorio.
  • Propoli. La propoli preriscaldata e arrotolata deve essere applicata al mais e fasciata. Dopo 10 - 12 ore, la benda deve essere rimossa e il callo rammollito deve essere rimosso.
  • Piantaggine. La foglia di piantaggine lavata con cura viene applicata per alcune ore al mais. Questa pianta ha un effetto curativo e aiuta anche ad ammorbidire la pelle ruvida del grano.
  • Unguento di celidonia. È necessario prendere due cucchiai di celandina erba tritata e mescolare con 50 grammi di vaselina sterile. La miscela risultante deve essere riscaldata a 50 gradi a bagnomaria e refrigerata per due giorni. L'unguento risultante deve essere lubrificato mais prima di coricarsi.
  • Impacco di calendula. Fiori di calendula schiacciati vengono mescolati con acqua calda per ottenere una massa spessa, che viene strofinata in un pezzo di stoffa pulita. Il tessuto risultante viene applicato al mais per 7 - 10 ore. L'ammorbidimento del mais è osservato dopo 8-10 procedure.
  • Lavaggio con decotto di foglie di betulla. Un quarto di tazza di una miscela di foglie di betulla, erba veronica, corteccia di salice bianco, semi di lino viene versato con due tazze di acqua bollente e riscaldato a bagnomaria per 10 minuti. Il brodo risultante viene raffreddato e filtrato, dopo di che vengono lavati mais di area. Questo riduce il rischio di infezione e irritazione.

Prevenzione dei semi

La prevenzione della comparsa dei calli è principalmente finalizzata a ridurre ed eliminare i fattori che causano una pressione prolungata e l'attrito della pelle del piede.

Per evitare calli, segui queste linee guida:

  • Indossare scarpe di dimensioni adeguate. Le scarpe troppo strette o troppo larghe possono causare eccessivo attrito o pressione sulla pelle del piede, il che può portare allo sviluppo di calli. Per evitare questo, le scarpe dovrebbero essere selezionate in base alle loro dimensioni. Non è consigliabile indossare scarpe con i tacchi alti. Se hai caratteristiche individuali del piede, dovresti ordinare scarpe ortopediche o fare scarpe su misura.
  • Indossare calze che riducono l'attrito del piede con le scarpe. Le calze correttamente scelte possono ridurre significativamente il coefficiente di attrito della pelle. Con carichi significativi e sport, dovresti usare calze sportive speciali, che assorbono bene il liquido e non permettono che la pelle del piede venga inumidita. Calze fatte di poliestere in combinazione con lana o polipropilene sono le migliori per questo.
  • Uso di antitraspirante per i piedi. L'uso di antitraspiranti per i piedi (talco, spray vari) riduce la sudorazione e, di conseguenza, riduce l'umidità della pelle e il suo coefficiente di attrito.
  • L'igiene attenta della pelle dei piedi. L'igiene attenta dei piedi deve includere il lavaggio regolare, la pulizia della pelle ruvida con pomice e l'ispezione di calli o altri danni.
  • Riposo periodico La rimozione periodica di scarpe e calze consente alla pelle di respirare. Questo rende possibile rimuovere il carico e ridurre l'umidità della pelle delle gambe.
  • Utilizzare cuscinetti in silicone o gel. Speciali cuscinetti in silicone sotto le gambe consentono di ridistribuire il carico sulla pelle del piede e ridurre significativamente l'attrito.
  • Utilizzare guanti, ginocchiere e altri dispositivi di protezione. L'uso di guanti quando si lavora con qualsiasi strumento, così come l'utilizzo di ginocchiere e altri dispositivi di protezione, riduce il carico sulla pelle e riduce il rischio di sviluppare calli.

Va notato che l'eliminazione del fattore fisico che esercita una pressione sulla pelle nelle fasi iniziali della formazione del cereale umido, anche prima della formazione di una bolla, può impedire l'ulteriore evoluzione della patologia. Per fare questo, quando si presenta una sensazione di bruciore e quando l'area della pelle che si sta sfregando è arrossata (soprattutto in scarpe nuove, non logore), è necessario cambiare le scarpe o sigillare l'area della pelle danneggiata con un cerotto. Ciò ridurrà significativamente il rischio di mais in quest'area.