Principale > Varicella

Papilloma virus e gravidanza

La maggior parte dei portatori di papillomavirus (fino al 93% della popolazione mondiale) non sa di essere infetti. Nell'immunità normale, l'infezione non si manifesta. Il papillomavirus durante la gravidanza può essere attivato, come molte altre piaghe "dormienti", a causa di "oscillazioni" ormonali e immunitarie durante il trasporto di un bambino. Se l'epidemia di attività HPV è pericolosa per la futura madre e il neonato dipende dal tipo di virus e dalla posizione dei papillomi.

Tipi di HPV

All'inizio del 21 ° secolo, gli scienziati hanno identificato circa 100 varietà di HPV. Alcuni di loro non danno mai alcuna manifestazione sulla pelle, e alcuni causano varie forme di papillomi (papillomi, condilomi, verruche plantari). Circa 30 specie colpiscono l'area anogenitale, cioè sono tipi genitali di infezione da papillomavirus umano. 13 tipi di HPV sono provocatori di cancro. Il cancro cervicale è più spesso causato da ceppi 16 e 18 (70% dei casi). Una persona può avere uno o più ceppi di un virus allo stesso tempo.

Il papillomavirus durante la gravidanza può essere attivato su qualsiasi parte del corpo: ad esempio, le verruche plantari possono crescere, causando notevole disagio quando si cammina. Tuttavia, sono le verruche che rappresentano un pericolo per il futuro bambino, quindi vale la pena di discuterle in modo più dettagliato.

Le varietà di HPV che colpiscono la regione perineale sono divise in quelle che hanno un basso rischio di cancro cervicale (ad esempio, ceppi numerati 6, 11) e ceppi di rischio oncologico medio e alto (16, 18, 31, 35, 33). I ceppi con basso grado di rischio possono causare verruche, ma non causare displasia (alterazioni strutturali delle mucose, condizioni precancerose).

Papillomavirus durante la gravidanza

L'HPV sul corpo è una verruca. Negli organi genitali, la forma episomale del decorso dell'infezione da HPV si manifesta come verruche genitali, a volte chiamate verruche genitali. Nelle donne, può essere localizzato nel perineo: sulle labbra genitali, sull'orifizio cervicale, sull'uretra, sulla vagina, sulla cervice, sull'imene, sui genitali pelosi, attorno all'ano, alla vigilia del retto, a volte nella bocca, alla laringe.

Molto spesso sotto forma di verruche genitali, il papillomavirus nelle donne durante la gravidanza viene notato per la prima volta, sebbene l'infezione stessa sia avvenuta molto tempo prima. Pertanto, se tu, dopo una gravidanza, noti per la prima volta il condiloma, non essere nervoso e non accusare tuo marito di tradimento. L'infezione potrebbe essere avvenuta molti anni fa, anche dalla madre. Il papillomavirus umano e la gravidanza sono un argomento caldo, perché spesso in questa fase della vita il virus dormiente si risveglia dal letargo e si fa conoscere per la prima volta.

Di tutti i tipi di HPV, solo i ceppi 16 e 18 sono pericolosi per il bambino.Altri tipi di virus non dovrebbero essere di particolare interesse per la futura gestante, a meno che i condilomi non causino disagio fisico. Inoltre, se i condilomi causati dai ceppi 18 e 16 si trovano fuori dal canale del parto, non sono pericolosi per il bambino.

Sintomi di HPV nei genitali

Il segno principale dell'HPV sono le verruche genitali. Con un titolo piuttosto spaventoso, sembra innocuo come una piccola papilla rosa morbida su una base sottile. La donna più spesso non presta attenzione a una tale neoplasia. Se le verruche genitali spuntano, si fondono, somigliano molto spesso a creature marine bizzarre o cavolfiori, e poi diventano la causa di un forte fisico (strofinato con il bucato, interferisce con la rasatura) e di un disagio psicologico (disgusto).

Il papillomavirus umano durante la gravidanza assume spesso la forma clinica della malattia. L'aumento della circolazione sanguigna nei tessuti durante la gestazione del bambino porta alla rapida crescita delle infiorescenze di condilomi e inizia una brillante esplosione di candilomatosi.

HPV in preparazione per la gravidanza

Il papillomavirus umano nelle donne durante la gravidanza può essere molto ansioso, quindi, quando si pianifica una gravidanza, è necessario un test PCR per l'HPV di entrambi i futuri genitori. Dovrebbe essere avvertito che se uno dei coniugi ha un ceppo del virus, la probabilità che dopo un po 'di tempo il secondo partner lo riceverà è pari a quasi il 100%. Nel 15% delle donne senza segni esterni, l'HPV è determinato nella cervice, e questa è la posizione dell'HPV più pericolosa per l'infezione di un neonato.

Se i condilomi vengono rilevati ad occhio nudo o se esaminati da un ginecologo, è necessario determinare il tipo di HPV che ha causato la malattia. Colposcopia e citologia sono eseguite. Quindi le neoplasie sono necessariamente rimosse, dal momento che possono diventare il "gateway" per altre infezioni. In parallelo, il medico prescrive un ciclo di farmaci antivirali. Questi medicinali sono controindicati durante la gravidanza, quindi devi prima terminare il ciclo di trattamento e poi riprovare cercando di rimanere incinta.

Cosa fare se l'HPV viene rilevato durante la gravidanza

Se l'HPV viene rilevato dopo l'analisi PCR, ma non si presenta come un condiloma, il suo trattamento specifico non è richiesto. Abbastanza misure preventive generali che ridurranno la probabilità di esacerbazione:

  • assunzione di vitamine;
  • stabilità del sistema nervoso, prevenzione dello stress;
  • Prevenzione della SARS, altre malattie.

Se il papilomavirus umano viene rilevato come condiloma durante la gravidanza, il medico decide se è necessario un trattamento, dal condiloma durante il parto vaginale:

  • sono la fonte di infezione per il bambino;
  • può causare complicanze meccaniche ed emorragiche (sanguinanti) durante il travaglio.

Papillomi sulla cervice durante la gravidanza in rari casi causano papillomatosi della laringe del neonato, quindi il medico può raccomandare un parto cesareo. L'infezione si verifica se il bambino prende un respiro prematuro mentre è ancora nell'utero. Il taglio cesareo a causa di HPV è molto raro. È usato solo nel caso di verruche giganti, questa condizione è solitamente caratteristica delle donne sieropositive.

Il papillomavirus umano in donne incinte che portano alla displasia è un fenomeno pericoloso sia per la futura mamma che per il bambino in crescita. La displasia è definita da tre gradi:

  1. debole (CIN 1);
  2. medio (CIN 2);
  3. grave (cin 3).

Sfortunatamente, la rilevazione della displasia nella terza fase di solito richiede l'aborto nelle fasi iniziali. Naturalmente, la decisione finale viene presa dal medico e dal paziente. Displasia 1 e 2 gradi non richiede l'aborto, il trattamento farmacologico e la rimozione delle verruche.

Molto spesso, se il fatto del cancro cervicale è stabilito in una donna incinta e la profondità di invasione (penetrazione nei tessuti vicini) non supera i 3 mm, il medico esegue una rimozione parziale della cervice. Circa un mese e mezzo dopo la nascita, l'utero viene completamente rimosso.

Trattamento di papillomi in donne in gravidanza

I medici non hanno una sola decisione sul trattamento del papilloma durante la gravidanza. Alcune persone sono inclini a credere che sia necessario rimuovere i tumori il prima possibile. Altri ritardano la rimozione fino all'ultimo trimestre, dal momento che il sistema immunitario spesso torna alla normalità e le verruche scompaiono da sole.

I condilomi provocati dal papillomavirus umano nelle donne e la gravidanza costringono il medico a decidere: se il rischio di rimuovere le verruche è giustificato, oppure è possibile rinviare la procedura fino a quando non sia sollevato dall'onere. La decisione di rimuovere le verruche genitali è presa nei casi in cui:

  • le proliferazioni assumono dimensioni considerevoli e interferiscono con la vita normale, causando dolorose sensazioni dal contatto con la biancheria intima;
  • crescita sanguina;
  • Le verruche interferiscono con i processi fisiologici - minzione, defecazione.

Per quanto riguarda i metodi di rimozione, i medici sono più unanimi: il laser e l'azoto liquido, che sono ampiamente usati per combattere i tumori, sono contro le future madri. Sono scelti metodi più benigni. Le neoplasie sulla cervice vengono rimosse non prima della 14a settimana del termine. Il più delicato è il metodo delle onde radio (circuito elettrico). Parallelamente, vengono prescritti farmaci che aumentano l'immunità e le vitamine.

I condilomi sulla pelle, se sono molto disturbati, con il permesso del medico che conduce la gravidanza, possono essere rimossi con alcuni preparati farmaceutici (ad esempio, Solcoderm). Se il medico decide di non trattare i papillomi durante la gravidanza, c'è una maggiore possibilità che scompaiano entro 100 giorni dal parto.

Prevenzione dell'HPV

Molto spesso, l'infezione si verifica attraverso il contatto sessuale. Un preservativo non protegge da HSV, perché il virus viene trasmesso non solo attraverso la scarica da luoghi intimi, ma anche attraverso la saliva, l'urina e pezzi di pelle. Di conseguenza, l'unico metodo efficace di prevenzione è limitare il numero di partner sessuali.

Sebbene l'HPV sia classificata come STD, il virus viene trasmesso attraverso la pelle e le mucose di una persona, e quindi anche la completa assenza di contatto sessuale non è una garanzia di sicurezza al 100%. Per la prevenzione di qualsiasi tipo di HPV, è rilevante la conformità con le normali misure igieniche, incluso il lavaggio di biancheria intima nuova prima dell'uso.

I più pericolosi per la salute di qualsiasi persona sono 2 tipi di papillomavirus. Esiste un modo affidabile per proteggere il bambino dal cancro della cervice, del retto e del glande, nonché da altri problemi causati dai ceppi 16 e 18 in futuro: la vaccinazione. In Russia, per adolescenti di 12-13 anni, è tenuto gratuitamente nel luogo di residenza. La vaccinazione viene effettuata in 3 fasi.

Al momento vengono utilizzati 2 vaccini:

  • Gardasil è usato per vaccinare ragazze e ragazzi di età compresa tra 9 e 17 anni, così come ragazze di età compresa tra 18 e 26 anni;
  • Cervarix - per le ragazze da 10-25 anni.

Si raccomanda di inoculare, anche se uno dei 2 ceppi elencati (16 o 18) è già presente nel corpo. Questa vaccinazione è assolutamente necessaria per coloro che hanno avuto un cancro cervicale in famiglia. I vaccini hanno mostrato un'efficacia nel 99% dei casi nella lotta contro il cancro cervicale, un'efficacia del 95% nella lotta contro le verruche genitali.

Le donne che hanno trovato ceppi oncogeni del virus dovrebbero essere sottoposte a screening due volte all'anno per lo sviluppo della displasia e dell'oncologia. Tutte le persone dovrebbero essere attente a tutte le neoplasie sulla pelle e condurre studi istologici di questi oggetti.

In generale, possiamo concludere che il papillomavirus e la gravidanza non sono una combinazione terribile. L'HPV non influisce sul decorso della gravidanza, non porta a deviazioni nello sviluppo dei bambini. Per l'ometto, solo i tumori situati nel canale del parto sono pericolosi. Per una donna incinta, l'HPV è pericolosa indebolendo il sistema immunitario, la capacità di questo virus di "aprire la strada" al corpo per altre infezioni, quindi si raccomanda di sottoporsi a un ciclo di trattamento del papillomavirus prima della gravidanza pianificata o nelle sue ultime fasi.

Infezione da papillomavirus durante la gravidanza

Il papillomavirus umano è molto comune: circa il 90% della popolazione mondiale è portatrice. L'infezione può avvenire tramite contatto sessuale, contatto familiare o durante il parto. Per lungo tempo, la malattia potrebbe non manifestarsi, ma la donna rimane incinta e il papilloma entra nella fase acuta. Le neoplasie appaiono spesso sulla pelle del collo, delle guance, del torace, delle ascelle e nella zona inguinale.

Papilloma: il nome di un intero gruppo di virus. Pertanto, per rispondere alla domanda sul suo pericolo durante la gravidanza, è necessario determinare il tipo e la posizione. A volte l'infezione non rappresenta una minaccia per il bambino e talvolta richiede un trattamento.

Infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza

L'infezione da Papillomavirus può verificarsi a lungo in forma latente. Le esacerbazioni si verificano quando l'immunità diminuisce, ad esempio durante la gravidanza. Secondo le statistiche, circa l'80% delle future mamme trova papillomi sulla pelle. Esternamente, l'eruzione è la stessa di tutte le altre persone: color carne o leggermente più scura, arrotondata, spesso sulla gamba. Ma durante questo periodo appaiono più su larga scala e rapidamente.

I neoplasmi stessi sono indolori, ma inestetici, così tante donne vogliono eliminarli il prima possibile. Il papillomavirus umano può essere non oncogeno e oncogeno, con un rischio basso o elevato di trasformazione in un tumore.

Per scoprire quale tipo di eruzione cutanea, è necessario condurre la diagnostica di laboratorio.

Il disagio è causato da papillomi situati nei punti di contatto con il bordo o la cucitura degli indumenti, nonché nelle pieghe delle estremità. In questi casi, vi è la probabilità di danni e lo sviluppo di sanguinamento.

I condilomi sono particolarmente fragili - crescite simili a verruche che sono attaccate alla superficie con una gamba sottile. Spesso si trovano sui genitali e possono causare disagio, prurito, succhia-sangue o perdite vaginali giallo-verdi.

Impatto sul corpo della gestante e del feto

Poiché i papillomi sono una malattia virale, molte donne sono preoccupate per il loro possibile impatto sullo sviluppo fetale e sulla gravidanza durante la gravidanza. Se i tumori non si trovano sui genitali, non rappresentano alcun pericolo.

Quando i papillomi si trovano sui genitali, la crescita delle eruzioni viene accelerata, aumenta il rischio di danni e di sanguinamento. Appaiono anche le secrezioni vaginali - un ambiente umido, ideale per l'allevamento di HPV e altri agenti infettivi. In questo contesto, possono verificarsi squilibri ormonali e diminuzione dell'immunità. Maggiori informazioni su come rafforzare il sistema immunitario durante la gravidanza →

In rari casi, i papillomi genitali possono essere trasmessi al bambino durante il parto. Spesso, il corpo del bambino affronta da solo e la malattia entra in una fase asintomatica che non rappresenta un pericolo. A volte, dopo l'infezione, il bambino sviluppa tumori sulle corde vocali (papillomatosi delle vie aeree) o in altri luoghi. Tali condizioni sono pericolose e richiedono un trattamento, ma sono estremamente rare.

motivi

Nelle future mamme, le eruzioni cutanee compaiono rapidamente e spesso coprono vaste aree di pelle. Le cause di esacerbazione dell'infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza sono le seguenti:

  • riduzione naturale dell'immunità necessaria per il successo della gravidanza;
  • esacerbazione di alcune malattie croniche;
  • cambiamenti ormonali che causano cambiamenti negli strati superiori della pelle;
  • danno più frequente alla pelle, che è associato ad un aumento del peso della donna, così come a cambiamenti immunitari ed endocrini;
  • diabete, intensificando in mezzo a picchi ormonali.

diagnostica

Un dermatologo o venereologo è coinvolto nel rilevamento dell'infezione da papillomavirus umano in una donna incinta. Ogni tipo di virus si manifesta a modo suo. Sulla base dei dati di ispezione, una diagnosi può essere fatta solo nel caso di condilomi genitali. Tuttavia, è impossibile determinare il tipo e il grado di oncogenicità senza metodi di ricerca di laboratorio.

Il principale metodo diagnostico per l'infezione da papillomavirus umano è l'analisi PCR. Per ottenere materiale, il medico fa un raschiamento della cervice (meno spesso - dall'uretra). L'essenza del metodo è che sotto l'azione di enzimi speciali la quantità di DNA del virus nel campione aumenta esponenzialmente. Dopo di ciò, l'infezione è più facile da vedere con un microscopio.

La diagnostica PCR aiuta a rilevare il papillomavirus umano, a determinare a quale tipo appartiene, quanto è oncogenico e a dargli una valutazione quantitativa. La combinazione di questi parametri è significativa, aiuta a determinare quando si è verificata l'infezione, e quindi coloro che erano portatori e bisognosi di trattamento.

In alcuni casi, viene prescritta una biopsia per ottenere informazioni più accurate sulle caratteristiche strutturali del tessuto e sulla correttezza della posizione degli strati. I dati dell'analisi istologica consentono di giudicare lo stadio della malattia e il rischio di degenerazione delle formazioni in quelli oncologici.

trattamento

Se una donna ha una gravidanza e un papilloma, a seconda di quanto pericoloso sia il virus, il trattamento può essere effettuato dalla 28a settimana di gestazione o ritardato fino alla fine del processo di gestazione. Con la localizzazione delle lesioni nella futura madre in luoghi dove spesso si verifica un trauma cutaneo, i papillomi devono essere rimossi.

Per questo è possibile applicare l'asportazione chirurgica con congelamento locale della pelle, criodistruzione, trattamento laser, elettrocoagulazione. Ma vale la pena ricordare che la maggior parte dei papillomi scompaiono da soli dopo il parto, quindi un tale intervento è una misura estrema necessaria quando le verruche genitali crescono.

Dalla 28a settimana tutti gli organi sono già formati nel feto e la placenta la protegge parzialmente dalle sostanze nocive provenienti dal sangue della madre. Da questo periodo è possibile usare droghe. Unguenti e gel usati localmente: Viferon, Solkoderm, Acyclovir, pomata Oxolinic. Dentro farmaci prescritti con effetti immunomodulatori: Kipferon, Anaferon, Reaferon, Viferon.

Il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano è preferibile prima della gravidanza. Ciò contribuirà ad evitare il disagio e le esperienze inutili in un periodo così cruciale.

complicazioni

La più pericolosa complicazione dell'infezione da papillomavirus umano è il cancro della cervice, della vagina o della vulva. Di oltre 30 tipi di HPV genitale, 15 sono oncogeni. Nel 70% dei casi, i virus di tipo 16 e 18 diventano la causa di un tumore maligno.

Oltre alle malattie oncologiche, senza un trattamento tempestivo, i papillomi possono diventare una fonte di infezione. Ad esempio, condilomi, in crescita, iniziano a marcire e sanguinare, causando l'ulcerazione della mucosa. Pus e sangue contribuiscono alla diffusione del processo infettivo infiammatorio. L'immunità diminuisce, c'è una esacerbazione di malattie croniche di vari organi.

Durante la gravidanza, la pronunciata proliferazione dei papillomi genitali può interferire con il naturale processo del parto. In questi casi, viene eseguito un taglio cesareo. Il rischio di complicanze in un bambino è basso. Occasionalmente, l'infezione si verifica quando passa attraverso il canale del parto, la malattia si manifesta nei papillomi del bambino nelle vie respiratorie, così come sui genitali, l'ano, il collo e le ascelle.

prevenzione

Nonostante il fatto che la principale modalità di trasmissione di infezioni sessualmente trasmesse, preservativi non proteggono contro l'infezione. Un vaccino contro l'infezione da papillomavirus umano è in fase di sviluppo. Pertanto, la prevenzione si basa sul mantenimento dell'attività del sistema immunitario: camminare all'aria aperta, nutrizione bilanciata, assunzione di complessi vitaminici e minerali, ecc.

Inoltre, al fine di prevenire l'eritema, le donne in gravidanza devono monitorare il loro aumento di peso e indossare biancheria intima comoda fatta di tessuto naturale per evitare l'irritazione della zona inguinale. Se tuttavia i papillomi durante la gravidanza sono comparsi, allora vale quanto prima il tempo di informare il medico e discutere con loro la necessità di un trattamento.

La gravidanza e l'infezione da papillomavirus umano spesso si verificano contemporaneamente. L'esacerbazione della malattia è provocata da una diminuzione dell'immunità, cambiamenti ormonali e aumento di peso. Nella maggior parte dei casi, non richiede trattamento, in quanto non rappresenta una minaccia per il feto e il processo di gestazione. Ma se l'eruzione dà disagio, quindi applicare agenti antivirali locali, farmaci immunomodulatori, nonché la rimozione pratica di papillomi chirurgicamente.

Autore: Olga Khanova, dottore,
specificamente per Mama66.ru

In che modo l'HPV influenza la gravidanza e il bambino?

Il papillomavirus umano unisce un vasto gruppo di microrganismi di natura virale, la cui infezione porta alla comparsa di escrescenze sulla pelle, che hanno varie forme, dimensioni e struttura. Secondo i dati medi, circa nove su dieci sono portatori del virus, ma nella maggior parte degli organismi è in uno stato anabiotico, senza mostrare la sua presenza.

L'attività dell'HPV è particolarmente frequente nelle donne in gravidanza e questo modello è associato a cambiamenti nei livelli ormonali e indebolimento delle forze immunitarie durante la gestazione. Il papillomavirus umano durante la gravidanza si sviluppa ad un ritmo accelerato. Una minaccia per la salute e la vita del feto può essere presente solo se il corpo è danneggiato durante la gravidanza da alcuni ceppi del virus. Tuttavia, quando compaiono le escrescenze della pelle, si raccomanda a una donna di prestare particolare attenzione alla propria salute e al corso della gravidanza.

sintomatologia

I papillomi, la cui formazione è una conseguenza dell'attività patogena dei microrganismi di natura virale, possono avere varie forme, struttura, colore e dimensioni. Nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di piccole compattazioni, che si elevano al di sopra della superficie della pelle, disposte singolarmente o in gruppi.

Tuttavia, ci sono ceppi del virus che portano alla formazione di crescite sulle mucose, compresi gli organi del sistema riproduttivo. Questa categoria di papillomi è particolarmente pericolosa durante la gravidanza, in quanto può portare allo sviluppo di malattie oncologiche.

I papillomi durante la gravidanza non sono solo un problema puramente estetico. Ad esempio, nella posizione dei tumori nella zona genitale possono danneggiare le crescite, la formazione di sanguinamento minore, dolore, perdite vaginali specifiche.

Cause di

Come notato sopra, il papillomavirus e la gravidanza sono spesso correlati. Nuove crescite tendono a crescere e ad apparire durante il periodo di gestazione, e questo ha una serie dei seguenti motivi:

  • Interruzioni ormonali. La gravidanza porta a enormi cambiamenti nei livelli ormonali, che possono causare una crescita attiva e la crescita delle crescite. Se è stata rilevata un'infezione da papillomavirus umano prima del concepimento, non ha effetti sul feto.
  • Infezione prima del concepimento. Il virus può rimanere nel corpo in uno stato dormiente per lungo tempo. Durante la gravidanza, così come a causa di una diminuzione delle forze immunitarie, si attiva con la successiva crescita di tumori.
  • Contatto sessuale L'HPV particolarmente pericoloso durante la gravidanza è rappresentato da ceppi virali sessualmente trasmessi. Questo tipo di microflora patogena può causare malattie infiammatorie, infezione intrauterina del feto, ridotta crescita e sviluppo.
  • L'infezione è possibile durante la gravidanza. Molto spesso, a condizione che una donna soddisfi tutti i requisiti di igiene personale, ciò accade quando vengono ricevuti microtraumi, ad esempio, graffi e ferite.

È importante! Il virus che causa la crescita dei tumori può essere trasmesso sia a livello sessuale che domestico. Per prevenire l'infezione durante la gravidanza, si raccomanda a una donna di osservare rigorosamente le regole di base dell'igiene personale.

Effetto sul corpo

L'aspetto dei papillomi durante la gravidanza non dovrebbe essere ignorato. Perfino le neoplasie che non sono pericolose per la salute della futura madre e del bambino possono causare molta ansia e disagio, espressi nella comparsa di sensazioni dolorose, difetti estetici e altri problemi.

Tuttavia, ci sono ceppi di microrganismi di natura virale, chiamati oncogeni, che possono causare complicanze così gravi come lo sviluppo di una neoplasia maligna o l'attivazione di altre infezioni che sono presenti nel corpo in uno stato anabiotico. L'HPV oncogenico e la gravidanza possono portare alla morte del feto o alla crescita e allo sviluppo anormali. Il rischio aumenta significativamente se la patologia diventa cronica.

Di particolare pericolo è l'HPV di tipo 16 durante la gravidanza. La principale differenza tra il ceppo oncogenico di questo tipo è che il virus può provocare una crescita rapida e incontrollata di tumori. Casi in cui le crescite dolorose coprono completamente le mucose del paziente non sono rare per diverse ore.

Ma come fa un virus di questo tipo a influenzare un futuro bambino ed è pericoloso per un bambino? La gravidanza con HPV 16 può portare all'infezione intrauterina del feto e alle patologie del suo sviluppo. Varie complicazioni del periodo gestazionale non sono escluse. Inoltre, nel periodo di lavoro attivo, cioè quando il bambino passa attraverso il canale del parto, c'è anche il rischio di infezione. Dopo la nascita, questo può portare alla crescita di tumori nel rinofaringe del bambino.

Particolarmente pericolosa è la combinazione di HPV 16 e gravidanza nelle prime fasi della gestazione. Ciò è dovuto al fatto che fino al terzo trimestre di gestazione, l'uso di potenti farmaci non è consentito. Di conseguenza, durante questo periodo, il trattamento prevede solo la sospensione della patologia e la diffusione della localizzazione delle aree colpite.

diagnostica

Le misure diagnostiche volte a identificare il papillomavirus durante la gestazione comprendono diversi metodi di indagine, ognuno dei quali viene utilizzato per risolvere vari problemi. Prima di tutto, è necessario condurre analisi che permettano di rilevare la presenza di ceppi oncogeni nel corpo. Inoltre, un punto importante è determinare il grado di influenza del virus sugli organismi di una donna e sul feto. I principali metodi diagnostici sono:

  • Quadro clinico generale Uno specialista competente può effettuare una diagnosi primaria basata sui sintomi, i reclami e l'esame visivo del paziente. La valutazione dell'aspetto dei tumori, il loro numero e posizione consente di determinare la durata del decorso della malattia e il grado di danno all'organismo.
  • Metodo di esame fisico e strumentale. Queste tecniche forniscono una valutazione visiva dei tessuti delle mucose degli organi riproduttivi. Se necessario, i liquidi biologici e i campioni di tessuto vengono prelevati per ulteriori analisi in laboratorio.
  • Metodi di ricerca di laboratorio Lo studio dei fluidi biologici e dei pezzi di tessuto viene effettuato per determinare l'entità del danno al corpo e il ceppo di microrganismi virali.

In tutta onestà, va notato che una donna è raccomandata a sottoporsi a diagnosi per rilevare la papillomatosi anche prima del concepimento. La diagnosi precoce e il trattamento della patologia eliminano le complicanze della gravidanza e del parto.

trattamento

Il metodo di trattamento di papillomavirus in esseri umani è eletto solo dopo attività diagnostiche. La necessità di un trattamento terapeutico, così come la scelta dei farmaci e dei farmaci più appropriati è determinata in base al grado di influenza del virus sul corpo della donna e sul tipo di ceppo.

Nel caso in cui i microrganismi di natura virale non siano oncogeni, si manifestino esclusivamente sotto forma di crescite antiestetiche della pelle e non influenzino negativamente il decorso della gravidanza, si raccomanda di posticipare il trattamento conservativo fino al momento della consegna. Questa situazione richiede un intervento medico solo se le crescite si trovano sui tessuti mucosi del canale del parto. La loro presenza può portare a infezione del bambino al momento della consegna.

Il trattamento è anche necessario quando vengono rilevati ceppi oncogeni nel corpo di una donna. La terapia conservativa è prescritta rigorosamente su base individuale. La scelta dei farmaci e dei metodi di terapia viene effettuata sulla base delle caratteristiche individuali della donna e della particolare patologia.

Ma cosa fare nel caso in cui ci siano molti tumori, e causano disagio alla donna, il che è del tutto possibile, ad esempio, quando si localizzano le crescite nella regione ascellare? Se l'impatto negativo dell'HPV sulla gravidanza è escluso, si raccomanda di posticipare il trattamento fino al terzo trimestre. Successivamente, è consentito utilizzare i seguenti farmaci, che prevengono l'ulteriore diffusione di tumori e hanno un effetto soppressivo sull'HPV. Tra questi, per esempio:

  • Oxolinic unguento, Viferon, Acyclovir - droghe intese per uso esterno.
  • Kipferon, Anaferon, Viferon - farmaci per via orale con proprietà immunomodulatorie.

In alcuni casi, i papillomi scompaiono quasi completamente o il loro numero diminuisce significativamente dopo il parto. È piuttosto semplice spiegarlo: lo sfondo ormonale della donna si stabilizza e la barriera immunitaria aumenta in modo significativo, il che impedisce la diffusione di agenti patogeni.

complicazioni

Prima di pensare se è possibile rimanere incinta con HPV e se il virus influisce sul decorso del periodo gestazionale, si raccomanda a una donna di familiarizzare con le possibili conseguenze e le complicazioni della patologia. Forse una tale misura costringerà molti a essere sottoposti a screening per il rilevamento dell'HPV molto prima del concepimento.

Prima di tutto, tra le complicanze del virus del papilloma c'è il cancro, le cui cause possono essere ceppi di virus oncogeni. Sullo sfondo della ridotta immunità, della mancanza di applicazione di metodi radicali di trattamento, questi tipi di microrganismi di natura virale si sono diffusi rapidamente, causando la crescita di tumori maligni, compreso il cancro del collo dell'utero, il cancro vaginale.

C'è anche la probabilità di un enorme numero di papillomi, il loro danno e la ferita. In questo caso, possibile suppurazione delle aree colpite, diffusione dell'infezione, comparsa di dolore. Per eliminare queste complicazioni, i farmaci sono usati per uso esterno.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la minaccia alla vita e alla salute del nascituro è assente anche se la gravidanza si è svolta sullo sfondo dell'infezione con il papillomavirus. Come eccezione, chiamano i rischi di infettare un bambino quando passa attraverso il canale del parto se ci sono escrescenze sulle mucose dei genitali. Tuttavia, questo problema è facilmente risolvibile applicando il metodo della sezione cesareo.

prevenzione

Sfortunatamente, nonostante la diffusa prevalenza della popolazione con il virus del papilloma, non è stato ancora sviluppato un vaccino che prevenga l'infezione con questa patologia. Per ridurre i possibili rischi per una donna che sogna bambini e pensa di concepire, è importante prestare più attenzione possibile alla propria salute. Le misure preventive aiuteranno, se non elimineranno, a ridurre significativamente il rischio di infezione da papillomavirus.

Nella fase di pianificazione iniziale, si raccomanda a una donna di sottoporsi a procedure diagnostiche e, al rilevamento di ceppi virali, seguire corsi di terapia prescritti da un medico. Inoltre, un importante punto di prevenzione è il rafforzamento delle forze immunitarie.

È la diminuzione della barriera protettiva del corpo che porta alla crescita incontrollata di microrganismi virali.

Riposo tempestivo, corretta alimentazione, mancanza di sesso promiscuo, stile di vita mobile, assunzione di vitamine e integratori con proprietà immunomodulatorie, indurimento - ognuno di questi metodi aiuterà a migliorare significativamente la salute e prevenire la proliferazione dei papillomi. È importante ricordare che le misure di prevenzione sono efficaci solo se vengono applicate tempestivamente.

Papillomavirus umano durante la gravidanza

La gravidanza è il periodo più importante nella vita di ogni donna. Le future madri sono particolarmente attente alla loro salute, quindi tutte le malattie vengono solitamente diagnosticate alle prime manifestazioni. L'HPV in gravidanza è abbastanza comune. Il seguente articolo ti parlerà delle caratteristiche del decorso dell'infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza.

Il principale colpevole

L'agente eziologico dell'infezione da papillomavirus umano è un virus che infetta lo strato superiore della pelle e delle mucose degli organi genitali. La trasmissione di questi virus è possibile solo da persona a persona, l'infezione si verifica al contatto con la pelle o le mucose di una persona malata. Dopo l'infezione, il virus rimane nella pelle e nelle mucose, non entra nel sangue e in altri organi. L'infezione da papillomavirus umano non è una malattia a trasmissione sessuale. L'infezione può verificarsi non necessariamente durante i rapporti sessuali, l'uso del preservativo, la verginità, un partner sessuale permanente, non sono una garanzia dell'assenza di HPV nel corpo.

Per l'infezione da papillomavirus umano, un corso latente (latente) è caratteristico, il periodo di incubazione (dall'infezione alla comparsa dei primi segni di malattia) è lungo da 3 mesi a diversi anni.

Altri HPV possono vivere a lungo nel corpo, anche dalla nascita, e manifestarsi per la prima volta nel bel mezzo della vita a causa della diminuzione dell'immunità. Quando ciò accade, l'attivazione del virus, la sua riproduzione migliorata e la malattia entrano in uno stadio di manifestazioni cliniche.

Sinonimi

  • Infezione causata da HPV; verruche genitali.
  • CODICE ICD 10
  • A63 Altre malattie trasmesse principalmente attraverso rapporti sessuali, non classificate altrove.
  • А63.8 Altre STI specificate.
  • Q97.7 Papillomavirus come causa di malattie classificate in altre rubriche.

Epidemologia dell'infezione da papillomavirus umano

Il papillomavirus umano (HPV) è la causa di neoplasie benigne e maligne. Il virus infetta l'epitelio squamoso stratificato della pelle e delle mucose. Percorso di trasmissione - contatto, anche sessuale. La trasmissione dell'infezione da papillomavirus umano durante il parto è rara. Il quadro clinico dell'infezione perinatale si sviluppa in 2 anni. La presenza di verruche genitali nei bambini di età superiore ai 18 mesi, specialmente oltre i 2 anni, indica la possibilità di commettere violenze sessuali.

L'HPV viene rilevata sia nei tessuti danneggiati che nell'epitelio immodificato. Nell'80% dei casi con cervice invariata, viene rilevato il tipo 16 di HPV. Tra le giovani donne (età media 22,9 anni), l'HPV è rilevato nel 33%. Molto spesso, il virus si trova nel canale cervicale e nella vulva - 46%. Nella maggior parte dei casi, la causa dell'infezione è di tipo HPV 16 e 18. Lontano da tutte le donne infettate con tipi di HPV oncogeni, tra cui il 16 e il 18, svilupperà una malattia clinicamente significativa, che si trasforma in cancro cervicale (cancro cervicale).

Vari tipi di HPV sono stati trovati nel 99,7% dei campioni bioptici prelevati da pazienti con cancro cervicale in tutto il mondo, sia per carcinomi epiteliali piatti che per adenocarcinomi.

Il periodo di incubazione per le verruche esterne è di 2-3 mesi, per cancro e precancro - anni.

Cause di infezione da papillomavirus umano

HPV è un piccolo virus che contiene DNA a doppio filamento. Attualmente sono noti più di 120 tipi di HPV. Più di 30 tipi possono infettare il tratto genitale. Tutti i tipi di HPV sono divisi in due gruppi: alto rischio oncogenico, che viene rilevato nei tumori maligni e basso rischio oncogenico, rilevato nelle lesioni e nelle verruche cervicali benigne.

L'alto gruppo di rischio oncogenico comprende 16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59, 66, 68, 73, 82 virus, il gruppo a basso rischio include 6, 11, 36, 42, 43, 44, 46, 47 e 50. In Europa, il tipo 16 HPV è il più comune, trovato in più della metà dei casi di cancro cervicale.

Se aggiungiamo a questo altri quattro tipi di HPV (18, 31, 33 e 45), vengono rilevati in oltre l'85% di tutti i casi di questa malattia. L'infezione causata da HPV con un basso rischio oncogenico di solito procede in modo benigno con una rapida guarigione, entro 12-18 mesi.

Come può verificarsi l'infezione da virus?

Infezione da papillomavirus umano

L'HPV può essere trasmesso molto facilmente, specialmente in presenza di microfratture o lesioni, e questo di solito accade:

  1. Durante il rapporto sessuale, orale e anale.
  2. Con mezzi domestici (quando si usano rasoi di altre persone, lame, ecc.), In luoghi pubblici.
  3. L'infezione virale da Papilomo e la gravidanza possono causare l'infezione del neonato.
  4. Non escludere goccioline trasportate dall'aria.

Una volta nel corpo umano, il virus attraverso il sangue entra nelle cellule epiteliali dell'epitelio o della membrana mucosa, rigenerandolo, costringendolo a lavorare in un modo nuovo. Di conseguenza, appaiono neoplasie. Nonostante il fatto che il periodo di incubazione, in media, è considerato 2-3 mesi, infatti, l'HPV può essere di diversi anni.

patogenesi

L'obiettivo principale per gli effetti dei tipi di HPV oncogeni è la zona di trasformazione cervicale, in cui si sviluppano cambiamenti displastici e precancerosi. Possibile progressione dai cambiamenti cellulari associati all'infezione da HPV allo sviluppo del cancro cervicale. L'intero processo richiede solitamente 10-40 anni, ma in rari casi può svilupparsi in 1-2 anni.

Sintomi di infezione da HPV durante la gravidanza

Sviluppo sulla pelle e / o sulle mucose della zona anogenitale delle escrescenze esofitiche simili al cavolfiore; cheratinizzante, che sovrasta il livello della pelle, che causa sanguinamento, prurito e scarico. In donne, localizzazione frequente - la cervice. Spesso, diversi siti sono colpiti contemporaneamente (ad esempio, la cervice, la vagina e la vulva). La dimensione e il numero di verruche sono diversi. Durante la gravidanza, il quadro clinico può variare. Verruche esterne raramente maligne. Solo alcuni tipi di HPV causano il cancro cervicale e anorettale, così come il cancro vulvare e del pene. Spesso l'infezione è asintomatica. La più terribile complicazione è il cancro cervicale.

Complicazioni della gestazione

Portare l'HPV non influenza il decorso e l'esito della gravidanza. Sono stati descritti solo casi isolati di papillomatosi laringea nei neonati nati da madri con ampie verruche genitali.

Corso di gravidanza

Durante la gravidanza, i condilomi visibili spesso si ripresentano, tendono ad aumentare in modo significativo, si allentano, le grandi formazioni possono causare difficoltà durante il parto. Vi sono prove che l'infezione iniziale dell'HPV durante la gravidanza può portare alla minaccia di interruzione, ma se tale infezione causa difetti dello sviluppo nel feto è un punto controverso. La frequenza di trasmissione dell'HPV dalla madre al feto, secondo diversi ricercatori, varia in modo significativo - dal 4 all'80%.

Come è la trasmissione del virus finora non esattamente conosciuta. È molto probabile che attraverso il canale della cervice e le membrane fetali in un modo ascendente o di contatto mentre il bambino passa attraverso il canale del parto della madre. Recentemente, l'infezione da HPV durante il parto è stata associata allo sviluppo di papillomatosi laringea, trachea e bronchi e verruche anogenitali nei neonati.

La malattia è abbastanza rara, inoltre sono descritti casi di questa malattia in bambini nati con taglio cesareo, pertanto la presenza di HPV e delle sue manifestazioni in una donna incinta non è un'indicazione per un taglio cesareo. Le indicazioni per la chirurgia possono essere solo la presenza di una verruca gigante, che rende difficile la nascita attraverso il canale del parto. Ma tali condilomi si verificano solo nelle donne con immunodeficienza grave, come l'AIDS.

Dopo la nascita, l'HPV rilevato durante la gravidanza è più spesso non rilevato, e le manifestazioni cliniche sotto forma di crescite massicce sono significativamente ridotte o scompaiono. Va notato che l'HPV è stato rilevato per la prima volta durante la gravidanza, di regola, non viene rilevato dopo il parto.

Diagnosi dell'HPV in gravidanza

La diagnostica ha lo scopo di identificare i tipi di HPV oncogeni: tipizzazione del virus con la definizione di specifici genotipi, durata della persistenza del virus nel canale cervicale della cervice; carica virale (quantità di virus) e il grado di integrazione del virus nella cellula ospite. In presenza di tipi di HPV oncogeni, è richiesto un esame citologico e, se viene rilevata displasia dell'epitelio cervicale della cervice, è necessaria una biopsia con esame istologico.

storia

  • età oltre 35 anni;
  • patologia della cervice;
  • Storia delle infezioni a trasmissione sessuale;
  • prostituzione;
  • inizio precoce dell'attività sessuale;
  • la presenza di un gran numero di partner sessuali;
  • frequente cambio di partner sessuali;
  • stati di immunodeficienza.

Esame fisico

Rilevazione se osservata negli specchi verruche ano-genitali, erosione cervicale e altre lesioni del canale cervicale.

Test di laboratorio

Nelle forme asintomatiche, l'epitelio raschiante dell'uretra e / o del canale cervicale viene utilizzato come materiale per lo studio dei tipi oncogeni di HPV. Per il rilevamento del virus vengono utilizzati solo metodi diagnostici molecolari-biologici (PCR, PCR in tempo reale, PCR utilizzando una trappola ibrida) con tipizzazione di tipi oncogeni e non oncogeni e determinazione della carica virale (quantità di DNA virale).

Quando si individuano tipi oncogeni di HPV, è necessario un esame citologico per determinare il grado di displasia epiteliale del canale cervicale. Con un alto grado di displasia, viene eseguito l'esame istologico. Se ci sono verruche genitali esterne, la digitazione dell'HPV non viene eseguita.

L'esame sierologico non è usato.

Studi strumentali

Con la localizzazione delle verruche sulla cervice spendere la colposcopia e con la localizzazione nell'area dell'apertura esterna dell'uretra - uretroscopia. Per visualizzare le manifestazioni subcliniche dell'infezione da papillomavirus sulla pelle e sulle mucose, utilizzare il metodo di rilevamento dei danni utilizzando acido acetico: il 5% di acido acetico viene applicato sulla pelle dei genitali o della cervice, dopo 3-5 minuti, si osserva un danno sotto forma di aree imbiancate. I pazienti con danni clinicamente visibili non usano questa tecnica.

screening

Tutte le linee guida esistenti per la prevenzione del cancro cervicale forniscono raccomandazioni pratiche riguardanti la selezione dei gruppi target per lo screening, gli intervalli durante lo screening e le strategie per gruppi speciali di pazienti.

Sulla base dell'esperienza di vari paesi nell'organizzazione dello screening per il cancro del collo dell'utero, per la prima volta nel nostro paese, sono state proposte le seguenti raccomandazioni per i programmi di prevenzione in Russia.

  • L'età di inizio dello screening è di 25 anni.
  • L'età in cui è inappropriato continuare lo screening è di 65 anni.
  • Intervalli di screening - ogni 3 anni per le donne di età inferiore a 50 anni e ogni 5 anni per le donne di età compresa tra 50-65 anni.

Gruppi di pazienti speciali:

  • donne con malattie dell'utero;
  • donne con isterectomia subtotale;
  • donne con isterectomia per carcinoma cervicale invasivo.

Le donne in gravidanza che non hanno partecipato allo screening devono sottoporsi a un esame citologico al momento della registrazione per la gravidanza e quindi, come raccomandato, al di fuori della gravidanza.

Diagnostica differenziale

Mollusco contagioso

  • Micropapillomatosi delle labbra genitali
  • Papule perlacee del pene
  • Cheratosi seborroica
  • Nevo intradermico
  • Сancer in situ
  • Indicazioni per consultare altri specialisti

    Nell'identificare la displasia dell'epitelio del canale cervicale II - III grado, cancro in situ, cancro cervicale, viene mostrata la consultazione del oncoginecologo.

    Trattamento dell'infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza

    Le terapie che garantiscono efficacemente una cura completa per l'infezione da papillomavirus umano non lo sono. La propria immunità cellulare può sopprimere l'attività dell'HPV per un po ', ma le verruche tendono a ripetersi. Si ritiene che la rimozione delle verruche genitali riduce il rischio di trasmissione del virus e riduce anche il rischio di trasformazione maligna, ma non li elimina completamente.

    Obiettivi del trattamento

    Il virus non è sempre eliminato, quindi il trattamento è volto a rimuovere le verruche anogenitali, la terapia di erosione cervicale e la displasia dell'epitelio del canale cervicale. Tutte le misure diagnostiche, profilattiche e terapeutiche mirano a prevenire il cancro cervicale.

    Trattamento non farmacologico

    Per le piccole verruche genitali e perianali esterne, nonché per le lesioni intraepiteliali della cervice di grado lieve, è possibile utilizzare il metodo della crioterapia.

    Ciò richiede attrezzature speciali e uno specialista addestrato. È richiesta anestesia locale o anestesia. Di solito si ottiene un buon risultato, ma in alcuni casi possono rimanere cicatrici.

    Trattamento farmacologico per bermica

    In presenza di piccole verruche genitali e perianali esterne, la terapia farmacologica durante la gravidanza non viene eseguita.

    Trattamento chirurgico

    È usato in presenza di ampie verruche genitali o lesioni cervicali di grado severo (cancro in situ o cancro cervicale).

    Trattamento del condiloma nel brodo

    Il trattamento di HPV e condilomi deve essere effettuato nel primo trimestre di gravidanza. In presenza di forme esofitiche, viene mostrata la loro rimozione, poiché in un secondo momento è possibile aspettarsi una rapida crescita. Questo è pieno di varie complicazioni durante l'ulteriore gravidanza e il parto.

    Nei casi in cui vengono identificate le manifestazioni attive dell'HPV, tra cui CIN 1 e 2, l'interruzione viene spesso eseguita. Dopo il trattamento, vengono eseguiti di nuovo la colposcopia e la citologia. Se CIN 2-3 viene rilevato con breve preavviso, è più ottimale fornire l'aborto e un trattamento appropriato. Tuttavia, le tattiche possono essere diverse, la decisione viene presa specificamente in ciascun caso in base al periodo, all'età del paziente, al quadro clinico e all'esame. In questo caso, è obbligatorio consultare un oncologo. È possibile condurre la microconizzazione della cervice con successiva parto cesareo.

    In presenza di cancro cervicale, a condizione che la profondità di invasione del tumore non superi i 3 mm, viene eseguita la conizzazione cervicale (superficiale). La parte remota è sottoposta ad esame istologico. Le tattiche sono determinate dopo aver ottenuto i dati istologici insieme a un oncologo. Gli interventi chirurgici radicali vengono eseguiti 4-6 settimane dopo il parto. Vale la pena dire che in questi casi non esiste assolutamente alcuna tattica uniforme e la decisione viene presa individualmente.

    Di conseguenza, il bambino può sviluppare una gravissima malattia laringea - papillomatosi respiratoria ricorrente. È molto difficile da trattare e spesso questi bambini diventano disabili. Fortunatamente, questa malattia è rara.

    Indicazioni per il ricovero in ospedale

    Se necessario, è necessario il ricovero per intervento chirurgico.

    Prevenzione e prognosi delle complicanze gestazionali

    Per la prevenzione della papillomatosi della laringe in un neonato in presenza di verruche grandi o multiple nell'area genitale di una donna, si raccomanda un'operazione di KS. Con alta HPV oncogenica, non ci sono raccomandazioni speciali.

    La prevenzione primaria del cancro del collo dell'utero comporta l'adozione di misure contro persone che non hanno segni della malattia, al fine di prevenirne lo sviluppo in futuro. Un classico esempio della prevenzione primaria di qualsiasi malattia è la vaccinazione, che viene eseguita al di fuori della gravidanza.

    La prevenzione secondaria del carcinoma della cervice uterina comporta l'individuazione precoce e il trattamento delle persone con segni di malattia al fine di rallentare o arrestare la sua progressione.

    La prevenzione terziaria è la rimozione chirurgica di un tumore sviluppato in combinazione con radioterapia o chemioterapia.

    Valutazione dell'efficacia del trattamento

    Il controllo della cura viene effettuato mediante esami periodici (1 ogni 6-12 mesi) di pazienti, esame citologico, determinazione dei tipi oncogeni del virus e della loro genotipizzazione. Il rilevamento dei contatti non è richiesto. I partner sessuali devono essere esaminati ed esaminati, in presenza di manifestazioni di infezione da papillomavirus umano - da trattare.

    Quando vengono rilevate verruche ano-genitali, la registrazione viene effettuata in base al modulo 089 / у-кв.

    Informazioni per il paziente

    Possibile persistenza a lungo termine del virus senza lo sviluppo del cancro cervicale, così come l'eliminazione del virus senza trattamento. Con la persistenza a lungo termine del genotipo del virus con aumento dell'attività oncogenica, la sua integrazione nel genoma cellulare con lo sviluppo della displasia cervicale, la malignità è possibile. In connessione con la trasmissione sessuale del virus, i partner sessuali dovrebbero essere esaminati. Se viene rilevato un alto rischio oncogenico nel canale cervicale dell'HPV, l'esame colpocitologico deve essere effettuato una volta all'anno e, in caso di displasia cervicale, grado III o cancro del collo dell'utero, è richiesta l'osservazione e il trattamento da parte dell'oncoginecologo.

    Quando vengono rilevati i tipi di HPV ad alto rischio oncogenico nelle donne in gravidanza, la gravidanza continua. In presenza di displasia cervicale, viene eseguito l'esame colposcopico e colipocitologico.

    Caratteristiche dell'effetto dell'HPV al momento del concepimento e durante la gravidanza

    L'infezione da papillomavirus umano è una malattia cronica. Ciò è dovuto a un virus speciale presente in numerose varietà (più di 100). Di conseguenza, una persona sviluppa patologie cutanee infettive. Esternamente, appaiono sotto forma di verruche e condilomi genitali. Circa il 75% degli adulti porta l'HPV nelle loro cellule. A rischio sono uomini e donne, amanti del sesso promiscuo. La dipendenza da nicotina, l'alcolismo, la tossicodipendenza sono fattori favorevoli per il virus, poiché le mucose subiscono un impatto negativo.

    Modi di infezione da papillomavirus

    La malattia è considerata venerea, perché il principale metodo di infezione è sessuale. L'infezione si verifica a causa della penetrazione del virus sulla membrana mucosa e la penetrazione nel corpo attraverso il più piccolo danno. Inoltre, la trasmissione della malattia avviene in qualsiasi forma di contatto erotico (orale, genitale, anale).

    Via di infezione domestica: attraverso i baci in bocca, quando si condividono piatti, articoli per l'igiene, è meno comune. Ad oggi, per determinare a fondo il metodo di infezione, la medicina non può. Per molto tempo, il virus si sviluppa in modo asintomatico.

    HPV e gravidanza: cosa devi sapere

    Il periodo di attesa del bambino è un grosso problema per il sistema endocrino del corpo femminile. Di conseguenza, manifestare varie patologie, tra cui l'HPV. Qual è l'impatto dell'infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza e se molte donne sanno se possono avere una gravidanza con HPV. Soprattutto queste domande preoccupano le future madri che sognano di avere un bambino sano, ma che soffrono di questa malattia. La presenza della malattia può influire negativamente sulla capacità riproduttiva, durante il periodo prenatale, del processo di comparsa del bambino.

    La possibilità di concepimento in presenza di HPV

    Posso rimanere incinta con HPV? Nel caso in cui un papillomavirus ad alto rischio oncogenico venga rilevato in un paziente, è necessario passare uno striscio sulla citologia. Secondo il risultato dell'analisi, il ginecologo emetterà un verdetto. Se le tariffe sono normali, è consentita la gravidanza. Nel caso ci siano cambiamenti nella cervice, il medico prescrive un trattamento terapeutico. Se riesci a sbarazzarti della malattia, puoi pianificare il concepimento di una nuova vita e fare un bambino sano.

    Segni di presenza di virus

    Cos'è l'HPV insidioso? Il fatto che i segni della malattia si osservino immediatamente dopo l'infezione. La malattia "si ferma" per un periodo e i sintomi principali si verificano nel tempo. Questi includono le seguenti manifestazioni:

    • Fase iniziale: l'apparizione sul corpo di piccoli sigilli color carne. Aree "colpite": faccia, fascia superiore della spalla, genitali, pianta dei piedi.
    • L'apogeo della malattia: la trasformazione delle crescite in papillomi. Il diametro varia da 1 mm a 7.
    • Stadio tardivo: c'è infiammazione e sanguinamento delle verruche.

    Le "piaghe" sulla pelle provocano molti disagi, specialmente sui piedi degli arti inferiori. Quando si muove, si notano camminare, sfregare contro superfici esterne, aumento del trauma e dolore delle crescite.

    Cause di esacerbazione durante la gravidanza

    Durante la situazione "interessante" c'è un enorme stress per tutti i biosistemi. Lo "shake-up" ormonale, l'aumento dell'uso di risorse fisiche ed emotive portano a periodiche interruzioni della salute.

    L'esacerbazione del papillomavirus durante la gravidanza può essere causata dai seguenti fattori:

    • indebolimento delle difese del corpo;
    • in sovrappeso;
    • danno alla pelle durante l'ultimo trimestre;
    • diabete, innescato da un aumento dei livelli ormonali.

    La natura dell'impatto sul feto e la condizione delle donne

    "Il diavolo non è così terribile come è dipinto", questo idioma si applica alla comparsa di tumori della pelle nelle future mamme. La combinazione di "papillomavirus e gravidanza" non sempre causa gravi conseguenze e lo sviluppo di patologie irreversibili. L'opzione di creare condizioni pericolose per la vita del feto è l'infezione del corpo femminile di HPV di tipo 6 o 11.

    I tipi "16" e "18" portano anche una certa minaccia e possono portare allo sviluppo dell'oncologia dei genitali. Un chiaro segno di questo tipo di virus è costituito da verruche piane sulla cervice o sulla vagina, che causano prurito e dolore. Quando vengono rilevati, il ginecologo prescrive esami regolari (biopsia e colposcopia). Vi è un notevole rischio di infezione del feto nel processo di consegna naturale. La trasmissione della malattia si verifica durante il contatto fisico del bambino in uscita con i tessuti interessati degli organi riproduttivi.

    Metodi per rilevare l'infezione, i suoi tipi

    Un ruolo importante nella prevenzione della malattia è la prevenzione. Visite regolari dal ginecologo aiutano a mantenere la salute normale.

    Prima di pianificare un bambino, non sarebbe superfluo visitare un medico per monitorare il funzionamento del corpo.

    La diagnosi dell'HPV durante la gravidanza ha lo scopo di identificare i tipi oncogeni del virus. Per questo, vengono utilizzati numerosi studi.

    La loro essenza e classificazione sono descritte in dettaglio nella seguente tabella:

    In rari casi, viene utilizzato Digene-Test - un metodo molecolare ad alta precisione con la massima sensibilità clinica. Consente un esame citologico dettagliato per determinare con precisione la possibilità di cancro cervicale.

    Opzioni di trattamento valide

    Se l'HPV e la gravidanza sono combinati, che cosa ti consiglierà il medico? Mentre si attende la ricostituzione della famiglia, il trattamento di qualsiasi malattia con l'aiuto della terapia farmacologica è indesiderabile. Ma se il quadro clinico richiede un intervento farmacologico, molto spesso alle donne incinte viene prescritto un ciclo di immunomodulatori e farmaci antivirali.

    Ecco un elenco di strumenti comuni:

    • "Inosine pranobex" - impedisce la riproduzione del virus, aumenta la resistenza del corpo.
    • Una varietà di interferoni e dei loro induttori.
    • Gli integratori alimentari hanno un effetto tonico.
    • Panavir è un potente agente immunoregolatore naturale (germogli di patate).
    • "Immunal" - aumenta la resistenza del corpo.
    • "Polyoxidonium" - le supposte hanno un impatto su una vasta gamma di infezioni.
    • Ferrovir è un farmaco antivirale.
    • "Alloferon" - accelera l'escrezione dell'agente patogeno. Assegnare con ceppi oncogeni di HPV.
    • "Allomedin" - gel per uso locale, viene usato per prevenire recidive, complicanze.
    • "Spray Epigen": accelera la rigenerazione.

    Quando la presenza di verruche e papillomi comporta il pericolo per la vita o la salute della donna e del feto, viene praticata la rimozione delle escrescenze. Esistono diversi tipi di effetti fisici sulle formazioni patologiche:

    • Criodistruzione - distruzione di verruche con basse temperature.
    • Coagulazione delle onde radio: l'evaporazione delle formazioni patologiche a seguito dell'esposizione all'elettrodo.
    • Terapia laser - "bruciatura" delle foche mediante radiazione infrarossa.
    • Elettrocoagulazione - è considerato il metodo più "delicato" per la rimozione dei papillomi.
    • Asportazione chirurgica: taglio con un bisturi sotto l'influenza dell'anestesia locale.

    Per il trattamento nelle prime fasi del papillomavirus, è possibile utilizzare le ricette della medicina tradizionale:

    • Il bianco d'uovo dovrebbe essere applicato alle verruche quattro volte al giorno. Il corso del trattamento è di circa 5 settimane.
    • L'aglio schiacciato, mescolato con qualsiasi crema cosmetica, viene applicato sul papilloma e fissato con nastro adesivo. È necessario modificare la compressione ogni 4 ore finché "non si stacca da solo".
    • Le scorze d'arancia dovrebbero essere immerse nell'aceto per tre giorni. Quindi applicato alla crescita e alla correzione. Come "usura" per cambiare la benda alla "vittoria" finale.
    • Le bacche martellate di cenere di montagna e di viburno possono anche sbarazzarsi dei problemi.
    • Se non ci sono allergie ai prodotti delle api, la propoli è utile. L'algoritmo è simile a quelli precedenti. Il metodo ha un sacco di feedback positivi.

    È possibile influenzare i papillomi di una donna incinta con mezzi chimici. La rimozione viene effettuata solo con un appuntamento dal medico con acido tricloroacetico. Altri prodotti con effetti simili sono proibiti.

    Prevenzione di infezioni e riacutizzazioni

    Il fattore principale che influenza la manifestazione dell'HPV è l'ereditarietà. Pertanto, prima di rimanere incinta, vale la pena sottoporsi a un esame profilattico ai genitori in attesa (madre e padre). Il papillomavirus durante la gestazione si trova in quelle donne che erano state precedentemente infettate. Come misura preventiva, gli esperti raccomandano di monitorare il proprio peso, non indossare vestiti stretti, mangiare bene (mangiare più frutta e verdura).

    conclusione

    Nessuno è in grado di dare una garanzia assoluta che una donna non avrà verruche o altre crescite durante il trasporto di un bambino. La stragrande maggioranza delle donne può essere portatrice della malattia e non sospettarla. Non c'è bisogno di preoccuparsi troppo di come l'HPV influisce sulla gravidanza, poiché questa malattia è sotto il controllo dell'immunità del corpo umano. Ciò significa che il virus sarà sconfitto, senza alcuna azione speciale. Nei casi in cui i papillomi portano un grande disagio alla futura mamma, il medico può suggerire un modo operativo per sbarazzarsi di formazioni spiacevoli. Ma, nella maggior parte dei casi, questa procedura è posticipata per il periodo postpartum. L'HPV durante la gravidanza non ha gravi conseguenze per il bambino. Soprattutto se in tempo per identificare il tipo di infezione virale che ha causato lo sviluppo della malattia.